Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 13 Dicembre 2018 Giovedì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Feed-O-Matic
  ricerca | ultimi 250 | indice



PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login

1 risultato

13 Marzo 2018 Martedì 11:04
Proiezione: "Vangelo"

19/03/18

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Con Pippo Delbono
Safi Zakria, Nosa Ugiagbe
i rifugiati del Centro di Villa Quaglina di Asti
e con Bobò, Petra Magoni
e gli attori della Compagnia Pippo Delbono

regia, soggetto e sceneggiatura Pippo Delbono

Una produzione Stemal Entertainment con RAI CINEMA - Ventura Film, Snaporazverein, Les Films du Fleuve
Film riconosciuto di interesse culturale con il contributo economico del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Direzione Generale Cinema - in associazione con ARTE France - LA LUCARNE
in collaborazione con DO Consulting & Production
con la partecipazione di ALCE NERO
Vendite estere DOC & FILM
durata: 85’

Pippo, regista teatrale, si reca in un centro dove i profughi trovano asilo e condivide la loro quotidianità fatta di tempo sospeso
tra dolorose memorie e incerto futuro. Poco alla volta i rifugiati si aprono al regista, gli raccontano le loro storie. Inizia così un
rapporto di conoscenza che lo porta a immaginare di fare con loro quel Vangelo che la madre in punto di morte gli aveva chiesto
di mettere in scena.

Alla fine di quel Vangelo rimarranno solo alcuni momenti, ma rimarrà soprattutto il fatto che su queste
persone quelle parole riacquisteranno una loro forza originaria.
E in questo cammino si incroceranno poi le vite di questi uomini scampati all’esodo.
E così l’idea di mettere in scena il Vangelo prende una sua forma incarnandosi proprio nella vita di queste persone, inevitabili
protagoniste di un tempo nuovo.

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Incontri
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

1 risultato

Altre sezioni per - Auditorium - Concerti



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito