Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 11 Dicembre 2018 Martedì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Feed-O-Matic
  ricerca | ultimi 250 | indice



PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login

1 risultato

11 Ottobre 2018 Giovedì 09:47
La casa di De Chirico - MiraMuseo

03/11/18

Casa-Museo Giorgio de Chirico

 La casa di Giorgio De Chirico è stata aperta al pubblico nel 1998.
Il Maestro muore nel 1978 ma la seconda moglie, Isabella  Pakszwer Far, continua ad abitare nel palazzetto dei Borgognoni a Piazza di Spagna fino al 1990.
E’ grazie al suo lascito che è stato possibile trasformare la casa in museo e aprirla al pubblico.
La coppia ha vissuto per trent’anni in Piazza di Spagna, cuore pulsante della Roma degli anni ’50. De Chirico” diceva che vivevano al centro del mondo.
E’ affascinante poter visitare la casa, il luogo dove le persone sono se stesse e dove mobili e suppellettili ci permettono di entrare in contatto con la sfera personale e quindi poter percepire qualcosa della personalità di questi grandi artisti.
Certo la trasformazione in Museo la trasforma ma l’atmosfera si può  comunque percepire e rimane un’ottima occasione per ammirare alcune opere veramente straordinarie.
Potremo rivivere tra i sontuosi saloni l’atmosfera dei vivaci ricevimenti e ammirare i diversi soggetti del Maestro recuperati ed esposti.
Ammirare argenti, putti in legno, tavolini di marmo e poltroncine stile Luigi XVI.
Curiosare nelle camere da letto ma soprattutto nello Studio del Maestro con la luce che filtra dal lucernario e illumina ancora il cavalletto lasciato esattamente dove era.

© 060608.it > Eventi e spettacoli > Visite guidate e...
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

1 risultato

Altre sezioni per - Auditorium - Concerti



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito