Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 11 Dicembre 2018 Martedì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Feed-O-Matic
  ricerca | ultimi 250 | indice



PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login

1 risultato

11 Ottobre 2018 Giovedì 08:54
Tre sguardi sulla poesia di Dante

da 15/10/18 a 10/12/18

Teatro Piccolo Eliseo

Dopo il grande successo raccolto nelle passate edizioni, il Professor Luca Serianni torna ospite di Eliseo Cultura per dare voce al sommo poeta con un ciclo di appuntamenti sulla poesia di Dante.
Tre gli incontri, tutti di lunedì alle ore 18.30, su Dante visto tra le pieghe della sua opera: La lingua della "Commedia", Le invettive dantesche e Le similitudini della "Commedia".
 
Calendario:
Lunedì 15 ottobre
LE INVETTIVE DANTESCHE
Il primo appuntamento ruoterà intorno all'invettiva, rivolta a persone, a città o anche a vizi, è una caratteristica della “Commedia” e si distribuisce in tutte le tre cantiche: anche nel Paradiso e in prossimità dell'Empireo, quando Dante mette in bocca a Beatrice un’aspra rampogna contro i monaci antoniani. Nella missione di cui Dante si ritiene investito la condanna aperta del male, e specialmente della corruzione della Chiesa, è una necessità morale e, insieme, una cifra caratteristica della sua poesia.
 
Lunedì 26 novembre
LE SIMILITUDINI DELLA "COMMEDIA"
Quando Dante scrive il suo poema, il ricorso alla similitudine è poco frequente nella poesia volgare e i trattati di retorica del tempo invitano a servirsene con misura. La grande presenza di questa risorsa retorica in Dante, tanto familiare ai suoi lettori (“come d’autunno si levan le foglie, quali colombe dal disio chiamate”…) non è solo un omaggio al classicismo e al suo prediletto Virgilio; è un mezzo per potenziare il significato del testo, suggerendone implicazioni più profonde.
 
Lunedì 10 dicembre
LE FIGURE FEMMINILI DELLA "COMMEDIA"
Per molti lettori la “Commedia” è legata in primo luogo ai personaggi che ne popolano i canti: sono prevalentemente personaggi maschili (Farinata, Ugolino, Sordello, Carlo Martello), ma molti personaggi femminili sono altrettanto memorabili. Quali sono i caratteri delle donne che Dante incontra nell’aldilà? E in che misura riflettono la percezione della donna e la sua posizione nella società del tempo?
 
Luca Serianni ha insegnato a lungo Storia della lingua italiana all’Università di Roma “La Sapienza”. Socio nazionale dell'Accademia dei Lincei, della Crusca, dell’Accademia delle Scienze di Torino si è occupato di vari argomenti di italiano antico e moderno, di grammatica e di didattica dell’italiano. Autore di una fortunata Grammatica italiana (1988), più volte ristampata, ha dedicato tra l’altro alla lingua letteraria i volumi La lingua poetica italiana. Grammatica e testi (Carocci, 2009), Italiano in prosa (Cesati, 2012), Prima lezione di storia della lingua italiana (Laterza, 2015). L’ultimo libro pubblicato è Per l’italiano di ieri e di oggi (Il Mulino, 2018).

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Incontri
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

1 risultato

Altre sezioni per - Auditorium - Concerti



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito