Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 22 Marzo 2019 Venerdì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Feed-O-Matic
  ricerca | ultimi 250 | indice



PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login

1 risultato

11 Gennaio 2019 Venerdì 09:20
Laboratorio per le scuole e proiezione di “Diaspora, ogni fine è un inizio”

23/01/19

Casa della Memoria e della Storia

ore 10.00 - Laboratorio per le scuole "Gli ebrei italiani dalle leggi antiebraiche alle deportazioni". Ottanta anni fa nell'Italia fascista vennero promulgate le leggi razziali che colpirono duramente la minoranza ebraica fino a condannarla alla deportazione. Sarà affrontato passo dopo passo il percorso che, dalla persecuzione dei diritti, portò alla persecuzione delle vite, attraverso l'analisi di documenti di varia natura. A cura di Nina Quarenghi.
Iniziativa a cura di IRSIFAR  per le scuole
                        
ore  17.00 - Proiezione di “Diaspora, ogni fine è un inizio” (Italia, 2016). Il film racconta il lungo viaggio, durato tre anni, che Marina Piperno, con Luigi Faccini, ha fatto tra Stati Uniti, Israele e Italia, sulle tracce delle famiglie Piperno, Sonnino, Fornari, Bises e Di Segni che, a seguito delle leggi razziali, raggiunsero New York quale approdo salvifico. Un viaggio dai profondi risvolti affettivi nel quale, attraverso le vicende dei parenti ritrovati, si racconta la capacità di coniugare la tradizione ebraica con altre culture; una storia in cui la nostalgia dell’Italia si intreccia con la determinazione a costruire futuro nei luoghi di accoglienza.
Dei sei capitoli di cui è composto il film, verrà proiettato quello riguardante Israele, dal titolo “Il deserto che fiorisce” (colore, durata 60’). Introducono Luigi M. Faccini, regista e Marina Piperno,  produttrice e “cuore pulsante” del film.  Intervento di Giorgia Calò, Assessore alla Cultura della Comunità Ebraica di Roma
Iniziativa a cura di Luigi Monardo Faccini e Marina Piperno

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Incontri
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

1 risultato

Altre sezioni per - Auditorium - Concerti



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito