Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 17 Giugno 2019 Lunedì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Feed-O-Matic
  ricerca | ultimi 250 | indice



PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login

1 risultato

20 Maggio 2019 Lunedì 10:55
Urban tales-Marta Czok

da 24/05/19 a 01/06/19

Edarcom Europa Galleria d'Arte Contemporanea

Personale di Marta Czok. L’artista anglo-italiana di origini polacche

La mostra, anteprima di un progetto più ampio in preparazione per il 2020, si articola in tre diverse aree tematiche, una dedicata all’infanzia e al gioco con opere realizzate tra il 2009 e il 2012, una dedicata alla grafica con serigrafie, litografie e incisioni ispirate alle atmosfere più classiche, ed infine la produzione pittorica più recente con un nucleo di opere realizzate e presentate per la personale Metropolis tenutasi nell’estate del 2018 nell’ambito degli eventi per Palermo Capitale della Cultura 2018.

In quest’ultimo importante ciclo, Marta Czok “propone una riflessione proprio sull’identità “sociale” degli uomini che, nell’era moderna, si è costruita essenzialmente intorno al lavoro, stabilendo così una nuova condizione esistenziale. Per questo la precarietà del lavoro, suggerisce l’artista anglo-polacca tra le pieghe dei suoi lavori apparentemente innocui, destabilizza oggi l’apparato identitario, con conseguenze dirette sul piano della convivenza pacifica e prosperosa all’interno e tra le nazioni”.

A cura di Francesco Ciaffi

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Mostre
| | mostre |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

1 risultato

Altre sezioni per - Auditorium - Concerti



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito