Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 17 Settembre 2019 Martedì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Feed-O-Matic
  ricerca | ultimi 250 | indice



PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login

1 risultato

10 Settembre 2019 Martedì 15:01
Il complesso rinascimentale di Sant’Onofrio al Gianicolo - Spazio Libero

12/10/19

Chiesa di Sant'Onofrio al Gianicolo

Il luogo che andremo oggi a scoprire è abbarbicato sul Gianicolo, e da un suo privilegiato pianoro, la Chiesa e il Convento di Sant’Onofrio si affacciano sul quartiere di Trastevere, abbracciando con lo sguardo tutta la città di Roma. Non sorprende che nel XV secolo questo promontorio sia stato scelto da un contemplativo, desideroso di allontanarsi dai clamori del mondo, ma al tempo stesso vicino al quartiere trasteverino e Vaticano. Il primitivo romitorio fondato dal beato Nicola da Polena diventerà nel corso del Quattrocento un più ampio convento. La nostra visita avrà inizio dall’ armonioso portico di gusto rinascimentale che introduce nella Chiesa e nel Chiostro, che visiteremo. Numerose sono le opere d’arte conservate in Sant’Onofrio, tra queste ci è sorprendentemente giunta, l’originaria decorazione absidale a cui posero mano Bernardino Pinturicchio e Baldassarre Peruzzi, e ad arricchire le cappelle, dipinti di Antoniazzo Romano, Annibale Carracci, Domenichino e un’incredibile serie di epigrafi e lastre tombali, tra queste spicca il monumento a Torquato Tasso, il cui legame con il luogo è divenuto mitico, ancora adesso nello sperone del Colle Ventoso si conserva la quercia, ormai secca, sotto cui il poeta si ritirava in meditazione. La visita a Sant’Onofrio è un’occasione per riscoprire una chiesa ricca di testimonianze rinascimentali nell’incredibile panorama del Gianicolo. La fatica della salita sarà ricompensata dall’amenità del luogo custode di straordinarie opere d’arte.
Visita guidata a cura di Angela Rosa Mussuto

© 060608.it > Eventi e spettacoli > Visite guidate e...
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

1 risultato

Altre sezioni per - Auditorium - Concerti



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito