Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 22 Settembre 2019 Domenica
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Feed-O-Matic
  ricerca | ultimi 250 | indice



PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login

1-10 di 54 risultati >>

20 Settembre 2019 Venerdì 01:10
Il Leone e la Montagna. Scavi Italiani in Sudan

da 04/10/19 a 12/01/20

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco

Prima tappa di una mostra sulla Missione Archeologica Italiana in Sudan, attiva da quasi cinquanta anni nel sito del Jebel Barkal, patrimonio mondiale Unesco.

Sono esposti reperti che lasciano il Sudan per la prima volta e che provengono dallo scavo dell’antica città di Napata, uno dei più importanti siti archeologici del Sudan.
Pur nella loro fragilità e frammentarietà, questi materiali sono ancora in grado di fornire – grazie anche a un corredo di testi, immagini e ricostruzioni grafiche prodotto dagli archeologi della Missione– un quadro quanto più esauriente e aggiornato possibile dell’area cerimoniale di epoca meroitica, fiorita a Napata intorno al I sec. d.C.
Gli oggetti accompagnano, dunque, il visitatore nella scoperta di un mondo ancora poco noto e di una cultura che fa da ponte tra Africa, Egitto e Mediterraneo.

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Mostre
| | mostre |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

19 Settembre 2019 Giovedì 11:57
Cristina Vatielli - Sin Hombre

da 25/09/19 a 30/11/19

Galleria del Cembalo

Cristina Vatielli - Sin Hombre
a cura di Annalisa D’Angelo

Sin Hombre, una mostra di fotografie di Cristina Vatielli dedicate alle vicende di due donne realmente vissute in Galizia, nel nord della Spagna, alla fine dell’Ottocento.
Dopo Le donne di Picasso, Cristina Vatielli prosegue la sua personale ricerca su emblematiche figure femminili vissute a cavallo dei due secoli passati.
Sin Hombre è infatti la prima tappa di un nuovo progetto, ampio e complesso, che vuole indagare storie di donne che nell’ombra hanno lasciato un segno nella storia.
Sin Hombre è la libera ricostruzione di un amore difficile, impossibile, in un ambiente dominato da una cultura prevalentemente maschile, ispirata al libro biografico di Narciso de Gabriel, che narra le vicende di Elisa Sánchez Lorica e Marcela Gracia Ibeas che ebbero luogo in Galizia all’inizio del 1900, a La Coruña.
Cristina Vatielli per rappresentare la storia adotta lo stile che più le è congeniale: la messa in scena. Sceglie Antonella, attrice di teatro e Maria, illustratrice e tarologa. La casa di un’anziana guaritrice in Abruzzo diventa l’ambiente perfetto per riprodurre il periodo in cui le donne vivevano insieme in povertà. A fare da sfondo, i paesaggi forti della Galizia, metafora del rapportotra le protagoniste.Lavora prevalentemente in inverno, ricreando le atmosfere di una storia dura, ricca di ombre, profondamente intense. Il progetto è stato realizzato con il sostegno tecnico di Fujifilm

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Mostre
| | mostre |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

17 Settembre 2019 Martedì 15:38
Bauhaus 100

da 06/12/19 a 22/12/19

Teatro del Lido di Ostia

MIAOHAUS – BAUHAUS
BAUHAUS 100

Opere di autori vari

In occasione del centenario del Bauhaus, una mostra per celebrare le idee e i principi rivoluzionari della scuola di arte, architettura e design fondata da Walter Gropius.

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Mostre
| | mostre |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

17 Settembre 2019 Martedì 15:08
(R)Esistenze

da 29/11/19 a 31/12/19

Teatro del Lido di Ostia

Vernissage e incontro con l’autore
(R)ESISTENZE

Foto di Valerio Nicolosi

Foto che testimoniano storie di resistenza e lotta in nove paesi differenti, situati in 3 continenti. Un percorso personale e lavorativo lungo 13 anni e sempre dalla stessa parte: ‘con chi Resiste’. In occasione del vernissage, incontro con l’autore e proiezione dei filmati che raccontano la genesi del progetto.

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Mostre
| | mostre |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

17 Settembre 2019 Martedì 14:02
Astrofotografia

da 01/11/19 a 24/11/19

Teatro del Lido di Ostia

PROGETTO LUNA
ASTROFOTOGRAFIA

Fotografie di Luca Fornaciari

In mostra le ‘astrofotografiè di Luca Fornaciari.
Un racconto in immagini dell’Universo che ci circonda con i suoi colori e con le sue forme. Un’ispirazione per le nuove generazioni a un grandioso futuro di esplorazione e progresso.

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Mostre
| | mostre |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

17 Settembre 2019 Martedì 13:51
ARMSTRONG L’avventurosa storia del primo topo sulla luna

da 01/11/19 a 24/11/19

Teatro del Lido di Ostia

MIAOHAUS – PROGETTO LUNA
ARMSTRONG
L’avventurosa storia del primo topo sulla luna

Opere di Torben Kuhlmann
a cura di Orecchioacerbo ed. e Progetti di Carta

In mostra le tavole del libro illustrato Armstrong. L’avventurosa storia del primo topo sulla luna, di Torben Kuhlmann, edito da Orecchioacerbo.

Dopo il successo internazionale di Lindbergh e di Mole Town, Torben Kuhlnman, illustratore tedesco poco più che trentenne, con la passione per macchine volanti e marchingegni, illustra Armstrong l’incredibile storia di un piccolo topo con un grande sogno: essere il primo a mettere la zampa sulla luna.

“Sono sempre stato affascinato dal volo, dal volo individuale, con le ali per esempio, ma anche con gli aeroplani. Costruire qualcosa per raggiungere un obiettivo è la mia ispirazione.” Torben Kuhlnman

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Mostre
| | mostre |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

17 Settembre 2019 Martedì 12:46
Sunrise markets

20/09/19

Teatro San Genesio

Sunrise markets

Gianluca D'alessio, chitarra
Luca Fareri, batteria
Lorenzo Trincia, basso
Luciano Zanoni, tastiere
Riccardo Rinaudo, voce

Sunrise Markets  è il secondo progetto discografico del versatile e raffinato chitarrista Gianluca D'Alessio, un titolo che dà vita al suo viaggio musicale composto non solo di note ma soprattutto di sensazioni e colori ispirati dalle sfumature della vita metropolitana di Londra, dove l’album è stato concepito, spaziando attraverso varie sonorità, dal Rock progressive, a brani più Fusion e acustici.

Disponibile dal 30 giugno 2018, l’album è distribuito dall’inglese Burning Shed  (distributore anche per Jethro Tull, King Crimson, Peter Gabriel, ecc...) ed è la sintesi delle ultime esperienze internazionali di Gianluca D’Alessio, che trovano sfogo nella title track “Sunrise Markets” originata dai colori del mercato di Camden Town. Innumerevoli sono i musicisti che hanno collaborato con Gianluca per questo album tra cui  nomi di spicco del panorama musicale mondiale come Gavin Harrison (King Crimson, Porcupine Tree, Claudio Baglioni) e John Giblin  (Paul McCartney, Simple Minds, Phil Collins).

Gianluca D’Alessio ha all’attivo numerose collaborazioni nazionali e internazionali, per citare alcuni nomi: Orchestra RAI, Berliner Sinfonie Orkester, Kiel Philarmonic Orchestra, Mediterranean Orchestra, Orchestra Filarmonica Italiana, Coolio, Snoop Dog, Claudio Baglioni, Ermal Meta, Arisa, Simone Cristicchi, Orchestraccia, Formula 3, Riccardo Fogli, Tony Hadley, Gloria Gaynor, Mark King, Boy George, ecc.

Durante la serata del prossimo 20 Settembre, il chitarrista e la band proporranno oltre ai brani originali dell’album anche dei grandi classici della musica Rock Progressive e non solo, costruendo così un vasto repertorio. Ad accompagnarlo in questa serata unica, una band di musicisti affermati che vantano numerose collaborazioni di prestigio e l’estesa, potente vocalità del bravissimo cantante Riccardo Rinaudo.

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Mostre
| | mostre |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

17 Settembre 2019 Martedì 12:12
TheBEST(iarium)

da 05/10/19 a 27/10/19

Teatro del Lido di Ostia

TheBEST(iarium)
Un progetto di Omino71

- Mostra a cura di Mirko Pierri in collaborazione con Tempodieventi.com, Punto Scuola e a.DNA collective

- Laboratorio dai 6 ai 10 anni 
Un ‘gioco/laboratorio’ che mescola lettura, disegno, scrittura e pittura per creare ‘nuovi animali fantastici’, ispirato al Manuale di zoologia fantastica di J. L. Borges. I lavori realizzati saranno esposti assieme a una selezione delle opere prodotte nelle precedenti edizioni.

THE BEST(iarium) è un gioco/laboratorio artistico ispirato dalla lettura del Manual de zoologia fantastica di Jorge Luis Borges, “un manuale di quegli strani enti che la fantasia degli uomini ha generato nel corso del tempo e dello spazio”.
Non si tratta di un ‘laboratorio di educazione artistica’ ma di un vero e proprio gioco, nel quale si mescolano lettura, disegno, pittura e scrittura. Obiettivo del ‘gioco/laboratorio’ è creare insieme nuovi animali fantastici attraverso la lettura, l’immaginazione, il disegno e il lavoro collettivo. Ogni laboratorio parte dalla lettura in comune di alcuni estratti dal manuale di Borges, alla quale segue un esperimento di disegno collettivo basato sul gioco ‘cadavre exquis’ (cadavere squisito), per dare vita a nuove creature fantastiche.

The BEST(iarium) è un progetto nato nel 2015 da un’idea di Omino71 e Stefano Cristi. Da quest’idea sono scaturiti l’omonima esposizione collettiva, a cura di a.DNA project (ospite nel 2016 del Museo Civico di Zoologia di Roma), la pubblicazione del libro illustrato “The Best(iarium) – Piccolo Manuale di Zoologia Fantastica” edito da Lantana Editore e una serie di gioco-laboratori autogestiti in tutta Italia, sulla base delle esperienze fatte da omino71, in collaborazione con le associazioni Tempodieventi.com e Punto Scuola. Nel 2018 The BEST(iarium) è stato ospite del Museo di Arte Contemporanea di Roma.

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Mostre
| | mostre |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

17 Settembre 2019 Martedì 09:04
Suzanne Rubin - Serenity

da 03/10/19 a 09/11/19

MAC Maja Arte Contemporanea

La MAC Maja Arte Contemporanea è lieta di ospitare per la prima volta in Italia le opere della fotografa americana Suzanne Rubin. In mostra una selezione di quindici fotografie che appartengono alla serie "Serenity", un progetto che copre un arco temporale di circa cinque anni.
Il lavoro di Suzanne Rubin trae origine e si alimenta degli incontri casuali. "Per le strade, in metropolitana, nei ristoranti, in una palestra, un museo, ovunque cerco, cerco il volto 'giusto', il gesto. Non conosco nessuna delle persone che ritraggo: sono sconosciuti che catturano la mia attenzione per un'andatura bizzarra, una strana postura, un movimento 'spento', uno sguardo distante, scomodo. E' la sensazione che ci sia qualcosa di sbilanciato, emarginato, al di fuori delle convenzioni, che mi attira verso di loro. Ne percepisco sentimenti vari come il disagio, la tristezza, la rabbia, il dolore" - spiega Suzanne.

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Mostre
| | mostre |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

17 Settembre 2019 Martedì 08:59
Le spiaggie di Antonio Tamburro

da 26/09/19 a 26/10/19

6° Senso Art Gallery

 Le opere in mostra raffgurano un tema prediletto dall’artista a partire dagli anni '80, riproposto oggi sotto una nuova luce e un nuovo stile in continua evoluzione. I toni grigi, marroni, affancati ai bianchi delle prime spiagge collocate in dimensioni sopite e meste, macchiate di nostalgia, cedono il passo a spiagge gremite di sdraio, popolate da colori iridescenti con fgure distese sotto il sole cocente, per poi ritornare, con le opere in mostra, su coste desolate. In queste ultime, poche figure sono ritratte, colte nel momento dell’azione – donne intente a coprirsi dal sole, donne con il capo e il viso orientato a ricevere gli ultimi raggi, bambini intenti ad abbottonarsi i pantaloni, signori colti nell’attimo in cui si sollevano il costume – momenti di realtà contenenti l’incredibile fascino della spontaneità. L'occhio fotografco di Tamburro inquadra le sue fgure in modo così naturale e spontaneo che queste mostrano una gestualità scarna di difese. Uno stile, posato, calibrato, essenziale.

A cura di Maria Chiara Spiezia

leggi l'articolo
© 060608.it > Eventi e spettacoli > Mostre
| | mostre |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

1-10 di 54 risultati >>

Altre sezioni per - Auditorium - Concerti



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito