Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 18 Ottobre 2017 Mercoledì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Feed-O-Matic
  ricerca | ultimi 250 | indice



PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login

1-10 di 52 risultati >>

11 Novembre 2017 Sabato 00:00
CONCERTO ANNULLATO Tigran Hamasyan
Il jazz, ormai, è un esperanto universale. Lo dimostra un artista come Tigran Hamasyan, armeno, classe 1987, che è riuscito a fondere il linguaggio afroamericano con la sua tradizione nativa. E così, nella sua musica, il ritmo e i fraseggi del jazz si mescolano con le scale modali e le arcane sonorità dell'Armenia. Hamasyan è un artista moderno, padrone di molti linguaggi: la musica classica, il rock (da bambino sognava di diventare un chitarrista metal), il jazz, che ha studiato in America quando aveva ancora sedici anni, persino il rap e l'hip-hop. Ma la cifra più profonda del suo stile è il legame con la sua terra, che l'ha portato a intitolare il suo ultimo disco “An Ancient Observer”, “un antico osservatore” che rappresenta il punto d'unione fra passato, presente e futuro.
© Fondazione Musica per Roma - Auditorium Parco dell... L'Auditorium Parco della Musica, gestito dalla Fon... Copyright 2009 - Fondazione Musica per Roma
| | musica | concerti |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

11 Novembre 2017 Sabato 00:00
Nina Pedersen
Nina Pedersen, cantante e songwriter norvegese, vive e interpreta la musica attraverso i profondi legami con la sua terra d’origine che, insieme ad una vocalità tipicamente nordica, la portano ad approfondire la tradizione scandinava e il jazz. Una “cantautrice jazz”, come ama definirsi, con uno stile contemporaneo ai confini con la canzone d'autore. "Eyes Wide Open" vuol dire avere gli occhi spalancati, ma anche chiedere di “osservare e ascoltare" con attenzione se stessi e il mondo, che racconta storie di vita vissuta, osservazioni sul mondo e su se stessa, momenti di crescita e maturazione, stati d'animo che narrano anche di molta serenità.
© Fondazione Musica per Roma - Auditorium Parco dell... L'Auditorium Parco della Musica, gestito dalla Fon... Copyright 2009 - Fondazione Musica per Roma
| | musica | concerti |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

10 Novembre 2017 Venerdì 21:00
Lamb
Torna la band di Manchester per il 21° anniversario del celebre debut album. Era il 1996 quando i Lamb presentarono il primo, acclamato album omonimo subito entrato nel cuore della scena alternativa inglese. Con il singolo Gorecki, inserito nella colonna sonora del film Moulin Rouge, negli spot Guinnes, nel videogioco Tomb Rider ed entrato a pieno merito nei primi trenta posti della UK chart, i Lamb superano i confini dell’Inghilterra e preparano il terreno per Fear of Fours album che li consacra al grande pubblico. Trip Hop, folk, drum and bass, sperimentazioni e songwriting si fondono nelle due anime della band, il produttore Andy Barlow e la cantautrice Lou Rodhes, autori di sei album in studio ed entrambi impegnati in progetti solisti di indubbia qualità fin dal 2004, con collaborazioni del calibro di Damien Rice (Back To Beginning). Dopo la reunion e i due ultimi album “5” (2011) e “Backspace Unwind” (2014), i Lamb tornano in tour per celebrare il 21° anno dal loro debutto. Un live imperdibile, per gli amanti di Tricky, Laika e Morcheeba, del post trip hop venato di techno alla Chemical Brothers, della sensualità di Goldfrapp e dell’intensità dei Royksopp.
© Fondazione Musica per Roma - Auditorium Parco dell... L'Auditorium Parco della Musica, gestito dalla Fon... Copyright 2009 - Fondazione Musica per Roma
| | musica | concerti |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

10 Novembre 2017 Venerdì 21:00
Monkey Tempura
I Monkey Tempura, band indie romana con influenze che vanno dal synth-pop al ‘nu soul all’elettronica fino al jazz contemporaneo, presentano all’Auditorium il loro album d’esordio “Ready/Set/Go!”, che è stato preceduto dal singolo “Valkyria Effect”. Lo spettacolo, che prevede un intreccio di brani originali che combinano canzone, soluzioni ritmiche bizzarre e sonorità elettroniche, è un piatto decisamente piccante e speziato composto da grooves organici, suoni elettronici, soluzioni ritmiche bizarre e canzoni che raccontano di storie d’amore, robot, repulsione nei confronti della burocrazia, uomini d’ufficio che cambiano vita, e donne forti e molto alte.
© Fondazione Musica per Roma - Auditorium Parco dell... L'Auditorium Parco della Musica, gestito dalla Fon... Copyright 2009 - Fondazione Musica per Roma
| | musica | concerti |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

10 Novembre 2017 Venerdì 00:00
Lamb
Torna la band di Manchester per il 21° anniversario del celebre debut album!! Era il 1996 quando i Lamb presentarono il primo, acclamato album omonimo, subito entrato nel cuore della scena alternativa inglese. Con il singolo Gorecki, inserito nella colonna sonora del film Moulin Rouge e nel videogioco Tomb Rider ed entrato a pieno merito nei primi trenta posti della UK chart, i Lamb superano i confini dell’Inghilterra e preparano il terreno per Fear of Fours, album che li consacra al grande pubblico. Trip Hop, folk, drum and bass, sperimentazioni e songwriting si fondono nelle due anime della band, il produttore Andy Barlow e la cantautrice Lou Rodhes, autori di sei album in studio ed entrambi impegnati in progetti solisti di indubbia qualità fin dal 2004, con collaborazioni del calibro di Damien Rice (Back To Beginning). Dopo la reunion e i due ultimi 5 (2011) e Backspace Unwind (2014), i Lamb tornano in tour per celebrare il 21° anno dal loro debutto. Un live imperdibile, per gli amanti di Tricky, Laika e Morcheeba, del post trip hop venato di techno alla Chemical Brothers, della sensualità di Goldfrapp e dell’intensità dei Royksopp.
© Fondazione Musica per Roma - Auditorium Parco dell... L'Auditorium Parco della Musica, gestito dalla Fon... Copyright 2009 - Fondazione Musica per Roma
| | musica | concerti |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

10 Novembre 2017 Venerdì 00:00
Nina Pedersen
Nina Pedersen, cantante e songwriter norvegese, vive e interpreta la musica attraverso i profondi legami con la sua terra d’origine che, insieme ad una vocalità tipicamente nordica, la portano ad approfondire la tradizione scandinava e il jazz. Una “cantautrice jazz”, come ama definirsi, con uno stile contemporaneo ai confini con la canzone d'autore. "Eyes Wide Open" vuol dire avere gli occhi spalancati, ma anche chiedere di “osservare e ascoltare" con attenzione se stessi e il mondo, che racconta storie di vita vissuta, osservazioni sul mondo e su se stessa, momenti di crescita e maturazione, stati d'animo che narrano anche di molta serenità.
© Fondazione Musica per Roma - Auditorium Parco dell... L'Auditorium Parco della Musica, gestito dalla Fon... Copyright 2009 - Fondazione Musica per Roma
| | musica | concerti |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

9 Novembre 2017 Giovedì 21:00
Peter Hammill
Fa tappa all’Auditorium Parco della Musica il nuovo tour di Peter Hammill, tra i principali esponenti della corrente progressive rock made in UK e storica voce dei Van der Graaf Generator, mitico gruppo nato nel 1967. Il suo ultimo lavoro da solista è …All That Might Have Been…, uscito nel 2014. Dopo Do Not Disturb (2016), il trentesimo album dei Van De Graaf Generator, il compositore è attualmente al lavoro su un nuovo capitolo della sua carriera solista.
© Fondazione Musica per Roma - Auditorium Parco dell... L'Auditorium Parco della Musica, gestito dalla Fon... Copyright 2009 - Fondazione Musica per Roma
| | musica | concerti |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

9 Novembre 2017 Giovedì 21:00
Simona Molinari, Mauro Ottolini
Un omaggio all'artista di Newport News - una delle più famose e amate signore del Jazz, dalla voce straordinaria, potente e duttile, capace di spaziare tra i vari generi e stili, dal più puro swing,al bebop, dal blues al samba, dal gospel al calypso, con un grande talento per l'improvvisazione – da inarrivabile virtuosa dello scat. La cantante partenopea proporrà un'antologia dei brani più celebri, e racconterà alcuni dei momenti più significativi della vita di Lady Ella, un'esistenza tra luci ed ombre, dagli inizi all'Apollo Theater ai Grammy Awards, agli anni della malattia – tra amori, fatidici incontri, luci della ribalta e grandi successi. “Loving Ella” nasce come tributo ad una delle artiste che più hanno influenzato – e ispirato – il percorso di Simona Molinari. Ospite speciale il trombonista Mauro Ottolini, uno dei musicisti più importanti del nuovo jazz italiano, più volte votato dalle riviste specializzate come miglior trombonista e miglior arrangiatore italiano.
© Fondazione Musica per Roma - Auditorium Parco dell... L'Auditorium Parco della Musica, gestito dalla Fon... Copyright 2009 - Fondazione Musica per Roma
| | musica | concerti |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

8 Novembre 2017 Mercoledì 21:00
Mónica Molina
Mónica Molina si distingue artisticamente per il modo personale di incarnare lo spirito mediterraneo nella voce e nell'interpretazione delle canzoni. Insieme a suo fratello Noel, autore della maggior parte del suo repertorio e coproduttore dei suoi album, forma una coppia artistica in cui la forza interpretativa dell'artista si combina con la complicità, l'unione e la comprensione musicale reciproca dando origine ad un repertorio fatto su misura per lei. Proveniente da una grande famiglia di artisti spagnoli (Antonio Molina, Angela Molina), e dopo alcuni anni dedicati alla carriera cinematografica in cui lavora, tra gli altri, con registi come José Luis Cuerda, Manuel Gutiérrez Aragón e Fernando Fernán Gómez, Mónica decide di lasciare da parte questo mondo e concentrarsi sulla sua vocazione autentica, il canto, con la pubblicazione del suo album di debutto, "Tu despedida" con cui ottiene un disco d'oro in Spagna e Turchia e dopo inizia il tour "Giraluna", accanto a Luis Eduardo Aute e al cantante di flamenco José Mercé. La pubblicazione del secondo album "Vuela" nel 2001 conferma il successo del precedente ottenendo un disco di Platino e le nomination ai Grammy Latini del 2002 come miglior album femminile e ai Music Awards come rivelazione spagnola dell’anno. Nel 2003 pubblica il suo terzo lavoro "De Cal y Arena" e collabora con altri artisti ad un omaggio a Luis Eduardo Aute (Mira que eres canalla, 2002) e nella doppia antologia della TV spagnola "Amar en tiempos Revueltos” dedicata alla famosa telenovela di cui Monica interpreta la canzone di apertura per 5 anni. Il quarto album "A Vida", è stato pubblicato nel 2006, seguito da "Autoretrato" nel 2007, che contiene le canzoni più rappresentative dei primi quattro. "Autoretrato" è stato Disco di Platino in Turchia. Nel 2013 pubblica un nuovo album "Mar Blanca" con nuove interpretazioni di classiche canzoni di suo padre, Antonio Molina.
© Fondazione Musica per Roma - Auditorium Parco dell... L'Auditorium Parco della Musica, gestito dalla Fon... Copyright 2009 - Fondazione Musica per Roma
| | musica | concerti |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

5 Novembre 2017 Domenica 21:00
Chick Corea, Steve Gadd Sextet
Nel loro gustoso video di presentazione i due leader si divertono ad invertire i nomi di questo straordinario sestetto. Si tratta infatti di una formazione con due leader, che sono anche leggende viventi. Da un lato Steve Gadd, forse uno dei batteristi che più ha influenzato il drumming degli ultimi quarant’anni, dall’altro Armando “Chick” Corea. In qualunque elenco dei pianisti jazz più influenti degli ultimi cinquant'anni, il suo nome è una presenza inevitabile. Non c'è genere o stile che egli non abbia toccato, dalla tradizione al free fino al jazz-rock dei Return to Forever e dell'Elektric Band. Ma Corea è anche un uomo profondamente attratto dalla spiritualità, che nel suo caso ha preso la forma di Scientology. La sua adesione al culto fondato da Ron Hubbard risale a fine anni Sessanta e persino due suoi dischi, “To the Stars” e “The Ultimate Adventure”, sono ispirati a opere di Hubbard, la cui filosofia ha, secondo la sua stessa testimonianza, influenzato la sua intera concezione musicale: “Non volevo più soddisfare me stesso”, ha affermato. “Volevo veramente connettermi con il mondo e fare in modo che la mia musica significasse qualcosa per le persone”. Si può scommettere che ci sia riuscito.
© Fondazione Musica per Roma - Auditorium Parco dell... L'Auditorium Parco della Musica, gestito dalla Fon... Copyright 2009 - Fondazione Musica per Roma
| | musica | concerti |
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
permalink

1-10 di 52 risultati >>

Altre sezioni per - Auditorium - Concerti



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito