Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 17 Dicembre 2018 Lunedì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Monumenti
  monumenti | itinerari
Stato della Citta' del Vaticano
(Zone)
mappe
 
Piazza di S. Pietro - 00120 Roma Borgo (Area 2)

E' il nuovo ente statale sorto in base ai presupposti giuridici che furono creati dal Trattato del Laterano, ovvero la Conciliazione stipulata un mattino di pioggia del 1929, l'11 febbraio, tra l'Italia rappresentata dal suo capo del governo Benito Mussolini e la Santa Sede rappresentata dal cardinale Gasparri che firmarono l'atto con una penna d'oro benedetta da Papa Pio XI: dopo 59 anni l'Italia ed il Vaticano riconoscono reciprocamente di essere due Stati sovrani, e pongono fine a quella guerra fredda iniziata nel 1870 con l'ingresso a Roma delle truppe del re Vittorio Emanuele II, quando il Papa si asserragliò dentro le mura Vaticane.

La Città del Vaticano è la residenza politica, giuridica e amministrativa della Santa Sede, l'insieme degli organi religiosi della Chiesa Cattolica. In questo senso la Santa Sede considera lo Stato della Città del Vaticano una sua "proprietà". La Convenzione dell'Aia ne protegge il territorio, considerato "patrimonio culturale del mondo intero". Non può essere sorvolato dagli aerei o spiato dai satelliti. La sua bandiera ha i colori di quella del crociato Goffredo di Buglione, il bianco e il giallo. L'inno, senza parole, e stato composto nel 1800 dal musicista francese Gounod.

E' il più piccolo Stato del mondo, grande come un campo da golf, meno di mezzo chilometro quadrato, 140 volte più piccolo della repubblica di San marino.

Per lo stesso trattato godono di extraterritorialità oltre alla Città del Vaticano e alla Basilica di San Pietro le Basiliche di San Giovanni in Laterano, di Santa Maria Maggiore e di San Paolo Fuori le mura, i palazzi del Laterano, della Cancelleria, di Propaganda Fide, del Sant'Uffizio, del Vicariato, l'Ospedale del Bambino Gesù ed il Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo, con la Villa Cybo e la Villa Barberini.

In base alla legge fondamentale dello Stato della Città del Vaticano, emanata da Papa Pio XI il 7 giugno 1929, il Sommo Pontefice ha la pienezza dei poteri legislativo, esecutivo e giudiziario, che vengono esercitati dai relativi organi competenti. Rappresenta lo Stato nei rapporti internazionali, tramite il Cardinale Segretario di Stato. Nomina direttamente il Delegato Speciale che amministra la Città Vaticana.

Lo Stato della Città del Vaticano stampa propri francobolli e batte moneta, che ha libera circolazione nello Stato Italiano. Possiede una stazione radiotrasmittente ed una stazione ferroviaria collegata alla rete italiana, stampa un proprio quotidiano, L'Osservatore Romano, e possiede un esercito di 100 volontari della Guardia Svizzera, fondata nel 1506 e che indossa magnifiche divise disegnate da Michelangelo.

Nell'interno della Città e degli edifici extraterritoriali il servizio d'ordine e di polizia è assolto oltre che dalla Guardia Svizzera, dagli Agenti di Vigilanza istituiti nel 1816 come Carabinieri Pontifici da Papa Pio VII. Le Guardie Nobili e la Guardia Palatina sono state sciolte.

Ha 1000 abitanti e 700 milioni di fedeli.

La Biblioteca Vaticana
La Biblioteca Vaticana

Gli accessi alla Città del Vaticano sono tre: Portone di bronzo, a destra di San Pietro per recarsi al Palazzo Apostolico, Arco delle Campane, a sinistra di San Pietro per la visita alla Città o per recarsi al Palazzo del Governatorato. Cancello di Sant'Anno, in Via di Porta Angelica, per accedere alla Biblioteca, alla Tipografia Vaticana, all'Ufficio Postale ed alla Farmacia.

I tre ingressi vengono chiusi alle 23,30. Dopo tale orario per entrare occorre suonare.

Il Vaticano è tra i più visitati sia come luogo santo per la cristianità sia perché rappresenta il più eccezionale compendio di quanto le arti abbiano prodotto in Italia dall'antichità ad oggi. In pochi altri luoghi al mondo non si sa se guardare con maggiore stupore al contenuto (l'immenso tesoro d'opere d'arte) o al contenitore, un'infinita sequenza di architetture che disegna una cittadella della fede nella quale vive il Vicario di Cristo.

Il Papa viene eletto dai Cardinali che si riuniscono in Conclave (cum e clavis, con chiave, luogo chiuso a chiave) e l'avvenuta elezione è annunciata al mondo dalla fumata, che esce da uno sfogo della Cappella Sistina, dovuta dalla combustione delle schede usate per le votazioni ed è "bianca" per l'avvenuta elezione, nel caso di mancata elezione alle schede viene aggiunta paglia umida che fa uscire una fumata "nera".

Non esiste altro complesso di edifici che uguagli per interesse ed importanza storica e artistica il Vaticano. Esso è un insieme di costruzioni che, da sole, senza contare i giardini, coprono una superficie di 55000 metriquadri, di cui 25000 occupati da 20 cortili. Le sale, le cappelle e le camere sono circa 1400.

I musei e le Gallerie Pontificie del Vaticano costituiscono un complesso di eccezionale importanza per la ricchezza e il pregio delle opere che vi sono riunite e per la sontuosità degli ambienti che le ospitano, tutti costruiti appositamente o sistemati in rapporto alla loro funzione.

Non si può non citare la Cappella Sistina, la cappella più famosa nel mondo, non tanto perché in essa vi avvengono i "conclavi" e le cerimonie solenni della Santa Sede, quanto per le pitture che l'adornano, in particolare per quelle di Michelangelo, che costituiscono il capolavoro della pittura di tutti i tempi. Degni di rilievo sono i Giardini impostati all'italiana.

Voto: in attesa di 3 voti | Vota: 1  2  3  4  5  
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
Commenti: nessun commento | commenta
permalink
PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login


Altre sezioni per - Chiese - Colli - Fotografie - Itinerari - Luoghi storici - Monumenti - Palazzi - Parchi - Ville



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito