Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 18 Ottobre 2019 Venerdì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Monumenti
  monumenti | itinerari
Basilica di Santa Maria Maggiore
(Chiese)
mappe
 
Piazza di S. Maria Maggiore - 00185 Roma Monti (Area 1)

Facciata di Santa Maria Maggiore
Facciata di Santa Maria Maggiore

Una delle quattro Basiliche patriarcali di Roma con San Giovanni in Laterano, San Pietro in Vaticano e San Paolo fuori le mura.

E' detta anche Liberiana perché identificata con la basilica costruita da Papa Liberio nel punto indicatogli da una visione e da una miracolosa nevicata verificatasi, secondo una leggenda, nell'agosto del 356, da cui l'altro nome di Santa Maria della Neve. Par certo invece che la Liberiana fosse in altro luogo e che questa fu eretta per volere di Sisto III (432-440) all'indomani del concilio di Efeso nell'anno 431, che rivendicò alla Madonna il titolo di Madre di Dio.

L'abside fu rifatta da Nicolò IV (1288-1292), Clemente X (1670-76) rifece la facciata principale, ma l'attuale versione è opera di F.Fuga (1743-50) che sovrappose all'antico prospetto una nuova facciata, chiusa tra due ali a forma di palazzi dai quali emerge a destra l'alto e romantico campanile romanico a cuspide piramidale, del 1375-76, che con i suoi 75 metri, è il più alto di Roma. La loggia che si apre sopra il portico conserva i mosaici firmati da Filippo Rusuti (fine del XIII secolo), a sinistra è la Porta Santa.

Il grandioso ed armonioso interno della Basilica, lungo 86 metri, diviso in tre navate da colonne monolitiche (36 di marmo dell'Imetto e 4 di granito) con capitelli ionici che sostengono direttamente la trabeazione ornata da un fregio di mosaico, custodisce ancora preziose testimonianze delle sue origini paleocristiane. I mosaici della navata mediana e quelli del grandioso arco trionfale risalgono all'epoca di Sisto III (432-440) mentre quelli dell'abside sono di Jacopo Torriti, discepolo di Cavallini, che raffigurò, nel 1295, l'Incoronazione di Maria. Tra le tante Cappelle interne alla Basilica due sono degne di particolare nota: la Cappella Sistina del Santissimo Sacramento iniziata nel 1585 da Sisto V, Felice Peretti, per opera di Domenico Fontana e la Cappella Paolina o Borghese e ordinata da Paolo V, Camillo Borghese, a Flaminio Ponzio, e compiuta nel 1611.

Voto: in attesa di 3 voti | Vota: 1  2  3  4  5  
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
Commenti: nessun commento | commenta
permalink
PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login


Altre sezioni per - Chiese - Colli - Fotografie - Itinerari - Luoghi storici - Monumenti - Palazzi - Parchi - Ville



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito