Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 15 Dicembre 2019 Domenica
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Poesie
  poesie | top30
La scappatella der Leone
Trilussa
Una vorta er guardiano d'un serrajo
lassò per uno sbajo
uno sportello de la gabbia aperto.
Giacché me se presenta l'occasione,
disse er Re der Deserto - me la squajo... -
E zitto zitto escì da la priggione.

Indove te ne vai? - chiese la Jena.
El Leone rispose: - Ar Colosseo,
a magnà li Cristiani ne l'Arena. -
La Jena disse: - Quanto me fai pena,
povero babbaleo!

Che credi? De rifà la pantomima
de le bestie ch'esciveno de fôra,
cór pasto de le berve come allora
e li martiri pronti come prima?
Nun hai saputo che, da un pezzo in qua,
è proibbito d'ammazzà la gente
senza er permesso de l'Autorità?
Tu rischi de restà senza lavoro;
dà retta a me, collega mio, rimani:
e lascia che li poveri cristiani
se magnino fra loro.
Voto: in attesa di 3 voti | Vota: 1  2  3  4  5  
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
Commenti: nessun commento | commenta
permalink

PREFERITE
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login


Altre sezioni per - Poesie - Poeti



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito