Le donne de qui

Gioacchino Belli

Nun ce so donne de gnisun paese
che pò;zzino stà appetto a le romane
ner confessare tante vorte ar mese
e in ner potesse dí bone cristiane.

Averanno er su' schizzo de puttane,
spianteranno er marito co le spese;
ma a divozione poi, corpo d'un cane,
le vedrai 'gnisempre pe le chiese.

Ar monno che je danno? la carnaccia
ch'è un saccaccio de vermini; ma er core
tutto alla Chiesa, e je dico in faccia.

E pe la santa Casa der Signore
è tanta la passione e la smaniaccia,
che ce vanno pe fà sino a l'amore.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI