Santa Pupa

Gioacchino Belli

Santa Pupa è una santa che davero
Je peseno, pe cristo, li cojoni;
E appett'a lei tanti santi barboni
Nun zò, Terresa, da contalli un zero.

Va a dì a li fiji tui che ssino boni!
Lo so io co li mii si me dispero,
E me spormòno er zanto giorno intiero:
Senza de lei Dio sa li cascatoni!

Eppuro, a sta gran zanta, poverella,
Je vedi mai una cannela accesa?
J'opre gnissuno un bucio de cappella?

Furtuna e dorme: ecco ch'edè, Terresa;
E ssan Pietro, che chiede in ciampanella,
Ruga, e ttiè er culo in quer boccon de chiesa!

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI