Servizi > Feed-O-Matic > 111969 🔗

Martedì 27 Aprile 2021 14:04

Pietralata. Date alle fiamme corone alla lapide di via del Peperino

“Infame gesto, sono state date alle fiamme due corone messe alla lapide di via del Peperino, in ricordo dei martiri 
… Continua...

leggi la notizia su Cronaca – Abitare A Roma




“Infame gesto, sono state date alle fiamme due corone messe alla lapide di via del Peperino, in ricordo dei martiri trucidati dai nazisti nel ‘45. E’ accaduto la scorsa notte alle tre. Ora c’è una pattuglia e dovrebbe arrivare la scientifica.”

E’ la segnalazione su facebook, firmata Geppetto Bizzarro, con allegata la foto che pubblichiamo, unendoci alla condanna per la vile e inqualificabile profanazione.

“La nostra associazione – commenta il presidente presidente del Gruppo Sport e Natura Claudio Perazzini – come tutte le altre, con infiniti scopi, sono possibili perché viviamo in uno stato democratico. Ma la democrazia e la libertà non sono cadute dal cielo e oggi uomini e donne, di qualsiasi opinione politica o religiosa possono convivere pacificamente protetti dalla Costituzione Italiana. Purtroppo ancora beceri rimasugli dell’oscurantismo escono dalle loro fogne e lordano vigliaccamente i simboli della libertà di tutti stanotte è stata bruciata la lapide dei martiri di Pietralata, così come era successo alcuni giorni fa alla lapide di Caterina Martinelli a Tiburtino III.
Quei nomi incisi sul marmo ci ricordano che la nostra libertà è frutto anche del loro sacrificio. Godiamo della libertà ma è nostro dovere ricordare, insegnare ai giovani, ma anche a noi stessi, che la libertà, pure se regalataci da quegli eroi, è un dono prezioso, che va protetto e difeso giorno dopo giorno”.

“Ancora una volta le teppe fasciste agiscono nel buio attaccando i luoghi e i simboli di quei valorosi che seppero relegarli nell’ignominia della Storia.
Che lo sappiano tutti: ci avete attaccati, bastonati, torturati, uccisi nelle maniere più atroci, appesi ai pali della luce senza sepoltura, ma eravamo e siamo nel giusto e la vostra bile è a testimonianza della vostra inesorabile sconfitta e impotenza.
Ci avete seppelliti ma eravamo semi. Ora e Sempre Resistenza” ha dichiarato la Sezione ANPI Caterina Martinelli – Tiburtino Pietralata.

“A chi ha bruciato la corona dei martiri del nazi fascismo a Pietralata, diciamo che Ater si è già attivata per ripristinare la targa – ha dichiarato il presidente Nicola Zingaretti.
La Regione Lazio realizzerà un murale in onore delle vittime. Stiamo assegnando i locali vuoti alle associazioni e finanzieremo un progetto nelle scuole del quartiere sulla memoria. Provocate? Noi rilanciamo”.


Foto di Angela Renzi



 


Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI