Servizi > Feed-O-Matic > 112665 🔗

Venerdì 30 Aprile 2021 18:04

Covid-19, dati 30 aprile 2021: a Roma 566 casi e in tutto il Lazio 1151

“Oggi su oltre 17 mila tamponi nel Lazio (+397) e oltre 21 mila antigenici per un totale di oltre 38 
… Continua...

#cronaca #sanità
leggi la notizia su Cronaca – Abitare A Roma



“Oggi su oltre 17 mila tamponi nel Lazio (+397) e oltre 21 mila antigenici per un totale di oltre 38 mila test, si registrano 1.151 casi positivi (+27), 26 i decessi (-1) e +1.791 i guariti.
Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 2%. I casi a Roma città sono a quota 500” ha dichiarato l’assessore della Regione Lazio Alessio D’Amato al termine della odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù.


“L’attività vaccinale non si fermerà nemmeno domani 1° maggio, i nostri operatori garantiranno le somministrazioni, un ringraziamento per il grande lavoro che stanno svolgendo” ha concluso l’assessore D’Amato.

I dati odierni saranno poi riportati tra le notizie seguenti in questa pagina.

Da sabato 1 maggio alle 00.00 le prenotazioni delle vaccinazioni per le persone con comorbidità (categoria 4 – piano vaccinale nazionale), ossia affette da patologie che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di COVID-19, vengono estese alle persone con età compresa tra 18 e 49 anni. Le prenotazioni, quindi, sono aperte per i nati dal 1962 al 2003.

Le patologie a cui si fa riferimento sono riportate nella 
Tabella 3
 delle
Raccomandazioni nazionali ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2 del 10/03/21
 e l’accesso alla prenotazione on-line della vaccinazione è garantito per i titolari dei codici di esenzione elencati in 
TABELLA
.

 

Inaugurata questa mattina nella Caserma Verdirosi di Rieti un nuovo centro vaccinale anti-covid19, nato dalla collaborazione tra la Asl di Rieti e la Scuola Interforze per la Difesa NBC.
Il nuovo Centro garantirà, attraverso le sue 8 postazioni dedicate alla somministrazione, una media iniziale di 200 vaccini al giorno.

“C’è stato un vero boom nelle prenotazioni che hanno toccato quota 70 mila nelle ultime 24 ore. Molto bene – ha dichiarato oggi D’amato – le prenotazioni riservate alla fascia 58/59 anni aperte questa notte. Immediata la disponibilità del vaccino Johnson&Johnson che è prenotabile anche per il giorno seguente all’accesso sul portale regionale”.

Per qualsiasi dubbio, disponibilità a rispondere su Abitare a Roma.
Dottor Henos Palmisano, Specialista in Medicina di Laboratorio, Specialista in Ematologia

 

Nuovi contagi: 1151 (ieri 1124, scorsa settimana 1221)
Tamponi: in attesa (scorsa settimana erano 34693 con 3,52%)
Trend al 0,36% (ieri 0,35%)
Ricoverati: -63 (settimanale -233, scorsa settimana -201)
Terapie intensive: -7 (settimanale -46, settimana scorsa -40)
Isolamento: -596 (settimanale -1862)
Morti: +26 (settimanale +163, settimana scorsa +178)
Guariti: +1791 (settimanale +7234)
Delta positivi: -666 (Settimanale -2141)
Andamento settimanale: +5256 (la scorsa settimana 5569, rispetto scorsa settimana -5,62%, totale scorsa settimana -8,44%).
Degli attuali positivi (44696): 4,88% ricoverati (-0,07%), 0,64% in TI (-0,00%), 94,48% in isolamento (+0,07%).
Vaccinazioni: media giornaliera ultimi sette giorni 31646.
Tempo stimato per vaccinare l’80% della popolazione del Lazio a questo ritmo: 17 Dicembre 2021 (ieri era 16 Dicembre 2021).
Incidenza ultimi 7 giorni: 133,90
Proiezione incidenza prossima settimana da venerdì a giovedì (ossia quello che calcola ISS e che comunica il venerdì): 139,98
Nota: i due valori coincideranno giovedì.

a cura di Gianluca Rinaldi

I dati nelle Asl di Roma e Fiumicino: 566 casi e 16 decessi
Nella Asl Roma 1 sono 175 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi con patologie.

Ieri i casi erano 184, mercoledì 126, martedì 180, lunedì 248, domenica 218, sabato 203, venerdì 169, giovedì 174, mercoledì 190, martedì 232, lunedì 189, domenica 211, sabato 229, venerdì 209, giovedì 201, mercoledì 203
Nella Asl Roma 2 sono 263 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi con patologie.

Ieri i casi erano 238, mercoledì 204, martedì 216, lunedì 237, domenica 258, sabato 285, venerdì 334, giovedì 299, mercoledì 228, martedì 240, lunedì 227, domenica 287, sabato 368, venerdì 382, giovedì 335, mercoledì 297

Nella Asl Roma 3 sono 128 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi con patologie.

Ieri i casi erano 102, mercoledì 72, martedì 102, lunedì 51, domenica 55, sabato 108, venerdì 125, giovedì 148, mercoledì 35, martedì 76, lunedì 110, domenica 30, sabato 114, venerdì 158, giovedì 103, mercoledì 84

Nella provincia di Roma sono stati registrati 333 casi e 8 decessi (ieri erano 262 casi e 9 decessi, mercoledì 304 casi e 11 decessi, martedì 210 casi e 11 decessi, lunedì 252 casi e 14 decessi, domenica 330 casi e 5 decessi, sabato 351 casi e 6 decessi, venerdì 285 e 4 decessi, giovedì 406 e 4 decessi, mercoledì 335 nuovi contagi e 17 decessi, martedì 188 nuovi casi di contagio e 9 morti, lunedì 237 casi e 11 decessi, domenica 346 casi e 6 decessi).

Nella Asl Roma 4 sono 88 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi con patologie.

Ieri i casi erano 66, mercoledì 95, martedì 66, lunedì 13, domenica 62, sabato 68, venerdì 65, giovedì 80, mercoledì 99, martedì 53, lunedì 12, domenica 58, sabato 64, venerdì 64, giovedì 67, mercoledì 87

Nella Asl Roma 5 sono 131 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi con patologie.

Ieri i casi erano 83, mercoledì 92, martedì 88, lunedì 123, domenica 152, sabato 136, venerdì 87, giovedì 155, mercoledì 112, martedì 82, lunedì 109, domenica 188, sabato 127, venerdì 179, giovedì 149, mercoledì 95

Nella Asl Roma 6 sono 114 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi con patologie.

Ieri i casi erano 113, mercoledì 117, martedì 56, lunedì 116, domenica 116, sabato 147, venerdì 133, giovedì 171, mercoledì 124, martedì 53, lunedì 116, domenica 100, sabato 144, venerdì 181, giovedì 184, mercoledì 122

Nelle altre province del Lazio sono stati registrati 252 casi e 2 decessi (ieri erano 338 casi e 4 decessi, mercoledì 372 casi e 6 decessi, martedì 231 casi e 10 decessi, lunedì 176 casi e 7 decessi, domenica 324 casi e 10 decessi, sabato 319 casi e 13 decessi, venerdì 308 casi e 6 decessi, giovedì 284 casi e 9 decessi, mercoledì 373 nuovi casi e 6 decessi, martedì 190 casi e 5 decessi, lunedì 187 casi e 3 decessi, domenica 253 casi e 7 decessi).

109 casi accertati di positività al COVID-19: Aprilia 29 Cisterna di Latina 8 Fondi 13 Formia 2 Itri 1 Latina 17 Maenza 1 Minturno 1 Norma 1 Priverno 1 Roccagorga 2 Roccasecca dei Volsci 1 Sabaudia 7 San Felice Circeo 1 Santi Cosma e Damiano 1 Sermoneta 3 Sezze 10 Terracina 10.

2 i decessi: a Aprilia e Sabaudia.

Guarigioni ultime 24H: 170.
Ricoveri: 11.
Vaccinazioni: 3070.

Ieri i casi erano 191, mercoledì 157, martedì 83, lunedì 121, domenica 159, sabato 176, venerdì 164, giovedì 141, mercoledì 187, martedì 50, lunedì 112, domenica 112, sabato 169, venerdì 184, giovedì 161, mercoledì 145

Nella Asl di Frosinone si registrano 68 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare.

Ieri i casi erano 84, mercoledì 88, martedì 76, lunedì 29, domenica 76, sabato 80, venerdì 71, giovedì 74, mercoledì 94, martedì 81, lunedì 44, domenica 85, sabato 80, venerdì 60, giovedì 71, mercoledì 109

42 casi accertati di positività al COVID-19: 13 a Viterbo, 8 a Piansano, 2 a Caprarola, 2 a Carbognano, 2 a Marta, 2 a Soriano nel Cimino, 2 a Tuscania, 2 a Valentano, 1 ad Arlena di Castro, 1 a Bagnoregio, 1 a Canino, 1 a Capranica, 1 a Montefiascone, 1 a Monterosi, 1 a Oriolo Romano, 1 a Tarquinia, 1 a Vetralla.
Dei casi odierni, 24 presentano un link epidemiologico con casi precedentemente accertati e già isolati, 18 sono collegati a persone che hanno dichiarato di essere sintomatiche al drive in. Stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio 40 persone, 2 sono attualmente ricoverate presso le strutture COVID della Asl.

Comunicata la negativizzazione dal COVID-19 di 40 persone: 13 a Viterbo, 3 a Blera, 3 a Canepina, 3 a Civita Castellana, 3 a Montefiascone, 2 a Gradoli, 2 a Orte, 2 a Sutri, 2 a Tarquinia, 2 a Vitorchiano, 1 ad Acquapendente, 1 a Farnese, 1 a Gallese, 1 a Ronciglione, 1 a Tuscania.

687 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore.

Ieri i casi erano 38, mercoledì 75, martedì 46, lunedì 25, domenica 47, sabato 42, venerdì 45, giovedì 37, mercoledì 38, martedì 36, lunedì 21, domenica 30, sabato 44, venerdì 34, giovedì 40, mercoledì 53

Nella Asl di Rieti si registrano 33 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare.

Ieri i casi erano 25, mercoledì 52, martedì 26, lunedì 1, domenica 42, sabato 21, venerdì 28, giovedì 32, mercoledì 54, martedì 23, lunedì 10, domenica 26, sabato 39, venerdì 23, giovedì 19, mercoledì 35

Questi i dati di Roma e di tutto il Lazio (compresa Roma) dal 1 marzo al 30 aprile:

14/04 – Roma 584 casi e nel Lazio 1230 (49 decessi)
15/04 – Roma 639 casi e nel Lazio 1330 (46 decessi)
16/04 – Roma 749 casi e nel Lazio 1474 (39 decessi)
17/04 – Roma 711 casi e nel Lazio 1378 (25 decessi)
18/04 – Roma 528 casi e nel Lazio 1127 (25 decessi)
19/04 – Roma 526 casi e nel Lazio 950 (38 decessi)
20/04 – Roma 548 casi e nel Lazio 926 (34 decessi)
21/04 – Roma 453 casi e nel Lazio 1161 (52 decessi)
22/04 – Roma 621 casi e nel Lazio 1311 (31 decessi)
23/04 – Roma 628 casi e nel Lazio 1221 (23 decessi)
24/04 – Roma 596 casi e nel Lazio 1266 (23 decessi)
25/04 – Roma 531 casi e nel Lazio 1185 (19 decessi)
26/04 – Roma 536 casi e nel Lazio 964 (44 decessi)
27/04 – Roma 498 casi e nel Lazio 939 (34 decessi)
28/04 – Roma 402 casi e nel Lazio 1078 (32 decessi)
29/04 – Roma 524 casi e nel Lazio 1124 (27 decessi)
30/04 – Roma 566 casi e nel Lazio 1151 (26 decessi)

Le somministrazioni di vaccini effettuate nel Lazio, alle ore 17:52 di oggi 30 aprile 2021, sono 1.916.512 di cui 35.979 sono quelle odierne.

613.065 sono le persone vaccinate.

Per vedere tutti i dati aggiornati, comprese le fasce d’età e i totali suddivisi per hub, questo è il
link sulle vaccinazioni anti-covid nel Lazio

Elenco redatto secondo l’accordo tra Regione Lazio e le associazioni di categoria
(anche molecolari) aggiornato al 26 aprile mattina.

Elenco delle Farmacie che eseguono i tamponi antigienici rapidi e test sierologici covid-19
aggiornato al 26 aprile.

— Roberto Burioni spiega come funzionano i vari test [
VIDEO
]

Elenco dei Drive in Covid-19 a Roma e nel Lazio
(aggiornato al 26 aprile)

E breve vademecum sui tamponi

Link all’
app Salute Lazio per Android
 e link all’
app Salute Lazio per App Store
.


Le mappe sono realizzate dal SERESMI e rappresentano l’incidenza cumulativa dei contagi da Covid-19
 nei Comuni del Lazio e nei Municipi e quartieri di Roma
 in rapporto al numero dei residenti dei singoli territori.

Le mappe sono aggiornate settimanalmente, per consentire il consolidamento dei dati.

Quelle visibili oggi sono riferite ai dati complessivi registrati fino al 29 aprile 2021.

La 
mappa interattiva
 sulla diffusione del Covid-19 in Italia

In versione 
mobile
 e in versione 
desktop
.

I dati vengono aggiornati giornalmente alle ore 18, in contemporanea alla conferenza stampa che viene trasmessa attraverso i canali social del Dipartimento della Protezione Civile.

La mappa con la situazione mondiale dell’infezione da Coronavirus COVID-19 realizzata dalla Johns Hopkins University.

Versione per pc 
–  
Versione per smartphone e tablet

Istituito anche il gruppo Facebook: #TERAPIADOMICILIARECOVID19

La medicina come missione, come bisogno di salvare, prestando fede al giuramento fatto quando si è fatta la scelta di essere medico, oggi più che mai è in risalto…

 

Con la consulenza della dott.ssa Maria Siano (pediatra con esperienza in Covid Hospital),
spieghiamo come comportarsi in questi casi all’interno delle aree comuni
.

 

Il vademecum delle norme alle quale devono attenersi

il malato Covid-19 e i suoi familiari.

Intervista al Dott. Andrea Campana, Responsabile del Centro Covid dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

Perché alcuni bambini guariscono prima? In che modo questi risultati miglioreranno la situazione?
 

Realizzato dalla Regione Lazio, in collaborazione con l’Istituto Spallanzani un piccolo manuale con i corretti comportamenti da seguire in casa nel contrasto al Covid-19, è possibile scaricarlo da qui 
IL MANUALE

Intervista alla Vice Presidente di Federalberghi Roma
, Antonella De Gregorio

Al numero verde anti-covid 800-118-800 risponde una nuova centrale telefonica dedicata al monitoraggio costante di chi si trova a casa malato.
Questa sala operativa è in costante contatto con i territori, le Asl, le Uscar, che possono intervenire o mandare l’ambulanza nelle situazioni più critiche.

È attivo lo sportello di ascolto psicologico al Numero Verde regionale 800 118 800 o ci si può rivolgere ai numeri dei servizi organizzati da alcune strutture sanitarie regionali disponibili qui: 
https://salutelazio.it/sostegno-psicologico
.

Intervista al Segretario di Federfarma Roma Dr. Massimiliano Matteazzi

Intervista al dott. Sebastiano Capurso, Presidente di ANASTE Lazio e medico responsabile della RSA Bellosguardo di Civitavecchia

 

La statistica sarebbe un’arma molto utile per “prevedere le richieste di terapie intensive in maniera molto accurata”.

Intervista al Prof. Alessio Farcomeni

Seconda intervista al Prof. Alessio Farcomeni, docente di Statistica dell’Università Tor Vergata

“La zona rossa deve essere tempestiva e di durata sufficiente a scongiurare nuove chiusure in futuro. In questo senso i criteri su Rt (e ora sull’incidenza a 250 per 100.000) sono stati fallimentari…”

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI