Servizi > Feed-O-Matic > 118123 🔗

Lunedì 24 Maggio 2021 15:05

Sassuolo-Lazio 2-0: sconfitta da ultimo giorno di scuola

La stagione 2020/2021 della Lazio è terminata a Sassuolo con una netta sconfitta per 2-0 e con il sesto posto 
… Continua...

#sport
leggi la notizia su Sport – Abitare A Roma



La stagione 2020/2021 della Lazio è terminata a Sassuolo con una netta sconfitta per 2-0 e con il sesto posto finale in classifica.

Il risultato finale è stato ininfluente ai fini della classifica, con i padroni di casa più motivati ed in lotta con la Roma per un posto nella prossima Conference League. Alla fine l’hanno spuntata i giallorossi che pareggiando contro lo Spezia hanno difeso il settimo posto.

Sassuolo-Lazio 2-0
Contro il Sassuolo la Lazio delle riserve ha salutato il campionato incassando goal già al 10′ con Kyriakopulos.

Nella ripresa i capitolini non hanno neanche approfittato della superiorità numerica dopo l’espulsione dell’autore del vantaggio ed al contrario hanno in cassato il raddoppio su rigore guadagnato e calciato da Berardi.

La gara ha avuto poco da dire, oltre all’ennesima prova opaca sotto porta di Muriqi, l’emblema del fallimento della campagna acquisti portata avanti dal DS Tare, nell’anno in cui la Lazio è tornata in Champions League.

Sassuolo-Lazio 2-0
Dagli errori si dovrà imparare ma la sensazione che l’operato di Tare resterà impunito ed a pagare sarà Simone Inzaghi il quale si trascina da ben 16 mesi la gran del rinnovo di contratto. Il tecnico è stato il vero valore aggiunto in questi anni, il quale è stato capace di costruire un gruppo vincente senza poter contare sull’aiuto del DS.

Si perché dal mercato sono arrivate solo scommesse molte delle quali inespresse, costringendo Inzaghi a spremere i suoi titolari. Lo scenario della prossima stagione, che al momento si prospetta, vede Tare saldo al suo posto insieme alle sue scommesse ed Inzaghi su un’altra panchina.

La gara di Sassuolo probabilmente è stata anche l’ultima di Senad Lulic, l’eroe del 26 maggio che quasi sicuramente termina qui la sua avventura in maglia biancoceleste, insieme a Marco Parolo che dal prossimo anno non sarà più a Roma.

LAZIO

Strakosha 6 – Ha mostrato qualche buona parata ma niente di più.

Marusic 6 – Non ha demeritato in posizione arretrata.

Parolo 6 – Ha giocato la sua partita con la Lazio con il suo senso di sacrifico che l’ha contraddistinto in questi anni a Roma. Contro il Sassuolo è stato arretrato in difesa ed ha giocato anche bene, se non fosse stato per il fallo da rigore su Berardi.

Radu 5.5 – Non benissimo.

Lazzari 6 – Si è dato da fare senza strafare.

87′ Armini sv.

Akpa Akpro 5 – Pessimo, in questa stagione ha giocato bene solo contro il Borussia in Champions poi il nulla.

80′ Moro sv.

Leiva 5.5 – Senza compagni di qualità al suo fianco si è caricato sulle spalle il centrocampo, con alterne fortune.

80′ Escalante sv.

Cataldi 6 – Ha giocato con vivacità, meglio dei suoi compagni.

87′ Bertini sv.

Lulic 6 – Probabilmente la sua ultima partita con la Lazio non è stata per nulla entusiasmante. In ogni caso rimarrà per sempre nel cuore della gente laziale.

Correa 5.5 – Ha giocato solo 19’ e poi è uscito per infortunio. Nel lasso di tempo in cui è stato in campo si è fatto vedere in un colpo di testa sbilenco.

19′ Fares 5 – Niente da fare, non ha azzeccato una partita in biancoceleste.

Muriqi 5 – Pessimo sottoporta. Ha avuto almeno due buone occasioni che ha fallito con la sua solita goffaggine nel concludere.

All. Simone Inzaghi 6 – Senza motivazioni la Lazio non va da nessuna parte e con questo tipo di riserve non ha chance per competere costantemente con i primi posti.

SASSUOLO

Consigli 6, Toljan 6 (74′ Ayhan 6), Ferrari 6.5, Chiriches 7, Kyriakopulos 6, Lopez 6.5 (74′ Bourabia 6), Locatelli 6.5, Berardi 7, Djuricic 6 (57′ Traore 6), Boga 5.5 (62′ Rogerio 6), Defrel6.5 (57′ Caputo 6.5). All. Roberto De Zerbi 7.

Arbitro: Alessandro Prontera (sez. di Bologna) 6.5.



Marcatori: 10′ Kyriakopulos (S), 78′ rig. Berardi (S).

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan (74′ Ayhan), Ferrari, Chiriches, Kyriakopulos; Lopez (74′ Bourabia), Locatelli; Berardi, Djuricic (57′ Traore), Boga (62′ Rogerio); Defrel (57′ Caputo). A disp. Pegolo, Marlon, Peluso, Muldur, Obiang, Haraslin, Raspadori. All. Roberto De Zerbi.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Marusic, Parolo, Radu; Lazzari (87′ Armini), Akpa Akpro (80′ Moro), Leiva (80′ Escalante), Cataldi (87′ Bertini), Lulic; Correa (19′ Fares), Muriqi. A disp. Reina, Alia, Patric. All. Simone Inzaghi.

Arbitro: Alessandro Prontera (sez. di Bologna). Assistenti: Bercigli, Massara. IV uomo: Rapuano. V.A.R.: Massa. A.V.A.R.: Meli.

NOTE. Recupero: 1′ pt, 3′ st. Ammonito: 50′ Kyriakopulos (S), 90′ De Zerbi (S). Espulso: 61′ Kyriakopulos (S) per doppia ammonizione.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI