Servizi > Feed-O-Matic > 120669 🔗

Venerdì 4 Giugno 2021 16:06

DOMENICA GRATUITA NEL SISTEMA MUSEI IN COMUNE

Dopo l’appuntamento di domenica 2 maggio, che ha segnato il ritorno della gratuità ogni prima domenica del mese nel Sistema Musei in Comune di Roma, si replica domenica 6 giugno 2021 con l’ingresso gratuito per tutti – residenti e non – nei Musei Civici, nelle aree archeologiche del Circo Massimo e dei Fori Imperiali, nel percorso pedonale dell’area archeologica del Teatro […]

#home #news
leggi la notizia su News – Culture



Dopo l’appuntamento di domenica 2 maggio, che ha segnato il ritorno della gratuità ogni prima domenica del mese nel Sistema Musei in Comune di Roma, si replica domenica 6 giugno 2021 con l’ingresso gratuito per tutti – residenti e non – nei Musei Civici, nelle aree archeologiche del Circo Massimo e dei Fori Imperiali, nel percorso pedonale dell’area archeologica del Teatro di Marcello e nel Mausoleo di Augusto (per chi è già munito di prenotazione).

Per partecipare alla seconda domenica gratuita del 2021, promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, è obbligatoria la prenotazione allo 060608 entro venerdì 4 giugno e nei Tourist Infopoint entro sabato 5 giugno.

Con la prenotazione si possono visitare i Musei Capitolini, i Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, il Museo dell’Ara Pacis, la Centrale Montemartini, il Museo di Roma, il Museo di Roma in Trastevere, la Galleria d’Arte Moderna, i Musei di Villa Torlonia, il Museo Civico di Zoologia, il Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, il Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, il Museo Napoleonico, il Museo Pietro Canonica a Villa Borghese, il Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, il Museo di Casal de’ Pazzi, il Museo delle Mura e la Villa di Massenzio.

E inoltre i Fori Imperiali – ingresso dalla Colonna Traiana e uscita dal Foro di Cesare su via dei Fori Imperiali, dalle 08.30 alle 19.15, ultimo ingresso 18.10 – l’area archeologica del Circo Massimo, dalle ore 9.30 alle 19.00 (ultimo ingresso ore 17.50) e il Mausoleo di Augusto (per chi è già munito di prenotazione). Si potrà inoltre attraversare il percorso pedonale dell’area archeologica del Teatro di Marcello, dalle ore 9 alle ore 19.

I Musei Civici accolgono gratuitamente i visitatori con i capolavori delle collezioni permanenti e le numerose mostre temporanee in corso.

Ai Musei Capitolini il progetto espositivo multimediale L’eredità di Cesare e la conquista del tempo – nella Sala della lupa e dei Fasti antichi – narra la storia di Roma dalle sue origini agli albori dell’età imperiale grazie alla multimedialità; nell’Esedra di Marco Aurelio, la mano del colosso bronzeo di Costantino è stata ricomposta con il frammento ritrovato del dito in bronzo proveniente dal Museo del Louvre 
www.museicapitolini.org
.
La mostra Napoleone e il mito di Roma, ai Mercati di Traiano – Musei dei Fori imperiali, è dedicata all’attività di scavo di Napoleone a Roma ed è legata al bicentenario della sua morte e alle ultime indagini archeologiche nell’area dei Fori Imperiali 
www.mercatiditraiano.it
.
Un’ampia selezione di mosaici, capolavori delle collezioni capitoline poco conosciuti al grande pubblico, è invece esposta in Colori dei romani. I mosaici dalle collezioni capitoline alla Centrale Montemartini 
www.centralemontemartini.org
.
Back To Nature, nella sua seconda edizione, prevede l’installazione di opere realizzate da artisti d’arte contemporanea di fama internazionale al Parco dei Daini a Villa Borghese e la mostra Arte e Natura. Opere dalle collezioni capitoline di arte contemporanea, al Museo Carlo Bilotti, con opere della Sovrintendenza Capitolina legate al tema dell’ambiente 
www.mostrabacktonature.it
.
Sempre a Villa Borghese, al Museo Pietro Canonica il progetto artistico della giovane artista Maria Nitulescu, The Factum – Una realtà di spazio e tempo, interagisce con gli spazi del Museo trasfigurandoli attraverso tre interventi installativi fatti di suono, luce e profumo.
Sono due le mostre fotografiche da visitare al Museo di Roma in Trastevere: al piano terra Chiamala Roma. Fotografie di Sandro Becchetti 1968- 2013 offre, attraverso circa 180 fotografie in bianco e nero, una rivisitazione personale e poetica di Roma. Al piano superiore Luciano D’Alessandro. L’ultimo idealista è dedicata a uno dei massimi protagonisti del fotogiornalismo italiano. 
www.museodiromaintrastevere.it
.
È ancora l’imperatore francese il protagonista dell’esposizione Napoleone. Ultimo atto, al Museo Napoleonico, sulle vicende dell’esilio, la morte e il successivo processo di mitizzazione dell’imperatore francese 
www.museonapoleonico.it
.
Nella mostra Katy Castellucci. La Scuola romana e oltre, al Casino dei Principi di Villa Torlonia, dipinti, disegni e altre opere rappresentano l’intero percorso creativo della pittrice lombarda e ricostruiscono l’ambiente artistico in cui si muoveva. Nella vicina Casina delle Civette Un mondo fluttuante. Opere su carta di Anna Onesti presenta otto arazzi e otto aquiloni dell’artista per una riflessione sulla qualità dell’ambiente e sul giusto equilibrio ecologico.

Ancora in tema di salvaguardia dell’ambiente naturale, il Museo Civico di Zoologia ospita la mostra La Via delle Api, un percorso attraverso il mondo delle api e i loro prodotti. E ancora, la Galleria d’Arte Moderna propone due esposizioni: STEN LEX. Rinascita, una selezione di opere dei due noti Muralisti italiani con un’installazione stencil poster nel chiostro, e La rivoluzione degli eucalipti l’inedito concept espositivo ideato dall’artista Nina Maroccolo, realizzato nell’ambito delle iniziative per l’Earth Day 2021. Mentre, al Museo delle Mura la mostra Il Cinema in vetro espone i lavori realizzati dagli allievi del corso triennale di Vetrate Artistiche della Scuola d’Arte e dei Mestieri “Ettore Rolli” di Roma Capitale.

Fanno eccezione alla gratuità le mostre: Koudelka. Radici, al Museo dell’Ara Pacis, con oltre cento spettacolari immagini di più di cento siti archeologici del Mediterraneo; Roma. Nascita di una capitale 1870 -1915, al Museo di Roma, che presenta i grandi eventi dal 1870 fino agli anni del primo conflitto mondiale attraverso opere d’arte, dipinti, sculture, fotografie, materiali documentali e filmici; 
I marmi Torlonia. Collezionare capolavori
, ai Musei Capitolini – Villa Caffarelli, con oltre 90 opere selezionate tra i 620 marmi catalogati e appartenenti alla collezione Torlonia, la più prestigiosa collezione privata di sculture antiche.

A queste tre mostre è consentito l’ingresso con biglietto ridotto ai possessori della MIC Card.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI