Servizi > Feed-O-Matic > 126689 🔗

Sabato 3 Luglio 2021 16:07

Gira la moda. Saldi e sostenibilità

Luglio è sinonimo di saldi. Col caldo torrido di questo mese, iniziano proprio oggi – 3 luglio 2021- i saldi 
… Continua...

leggi la notizia su Cronaca – Abitare A Roma




Luglio è sinonimo di saldi. Col caldo torrido di questo mese, iniziano proprio oggi – 3 luglio 2021- i saldi estivi. Una volta in un video ho sentito “Puoi dirmi qualcosa che è da poveri per i poveri ma ricca per i ricchi? Sì, sostenibilità”. Fa sorridere, ma c’è molto di vero. Quando parliamo di sostenibilità, di riciclo, di vintage abbiamo da una parte chi rabbrividisce e dall’altra chi ha gli occhi a cuoricino.


In un momento così delicato per la storia del Pianeta, parlare di sostenibilità è doveroso e importante e quindi la domanda sorge spontanea: servono davvero i saldi? E se sì, comprare nelle grandi catene quanto è etico? Può sicuramente apparire come un discorso da ragazza-con-la-puzza-sotto-il-naso, certo, ma riflettere sul consumismo sfrenato e sugli acquisti incontrollati può portare ad una piccola analisi di cosa facciamo quando troviamo un paio di jeans a 12 euro. Sì, perché se noi paghiamo (e ce ne vantiamo) uno short, un top, un vestito così poco facciamo un grave errore: quello di non accorgerci che alimentiamo un sistema malato fatto di ricchi sempre più ricchi e poveri sempre più poveri. Pagando un capo così poco abbiamo due fattori da valutare la manodopera e il materiale. Quanto arriva a chi “ha costruito” il vestito? Come ha lavorato? In condizioni di sfruttamento? E dove ha lavorato? E di cosa è fatto questo vestito? Plastica…ancora?! Mancano 9 anni alla scadenza del termine per raggiungere gli Obiettivi 2030 (
ONU Italia La nuova Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile (unric.org)
 e non possiamo perdere tempo. Continuare a produrre, a vendere e a comprare non sostenibile ci porterà (in realtà ci sta già portando) al collasso. Comprare sostenibile è prima di tutto un dovere verso noi stessi e il Pianeta, capirlo prima che sia troppo tardi può salvarci la pelle, davvero!



Ma quindi tutte queste parole sono per dire di boicottare i saldi? E i commercianti? No, l’obiettivo non è quello di certo, ma pensare prima di comprare può essere già un passo in avanti. Bastano 33 capi totali nell’armadio per vestirsi tutto l’anno, e 3 paia di scarpe (4 se contiamo le pantofole) eppure sfido chiunque ad averne così “pochi”.

Cosa ne deduciamo da tutto questo discorso da “Ginny-diventata vegana-che veste solo di lino-non guarda televisione-ha costruito un pozzo con le mani”?

  • Compra davvero solo se ti serve, una regola ovvia ma non banale; prima di uscire a fare shopping, passa in rassegna l’armadio e chiediti se hai seriamente bisogno di quel nuovo paio di scarpe. Al 90%, no.

  • Hai mai fatto decluttering? Cioè svuotato l’armadio e buttato quel maglione che non metti più dalle medie? Può essere un inizio, combo perfetta con la donazione dei capi o i mercatini.
  • La moda passa, tesoro. Ergo, non comprare cose che vanno in voga ora. Comprare vestiti con stampe anni ’70 per quest’estate, durerà il tempo di un aperitivo e se sbirci negli scatoloni di mamma qualcosa trovi.

  • Acquista capi senza tempo e che userai davvero: gli slip servono sempre.
  • Fai compre nei negozi. Stare a casa in comodità e ordinare su internet è una pacchia lo so, ma dato che ogni scelta fa la differenza: esci a fare shopping e compra nei piccoli negozi.
  • Salutiamo il fast fashion. Il vintage è da snob? È tornato di moda curiosare nei negozietti di vintage della città, e chi siamo noi per non prendere quella camicetta di Valentino a 20 euro?
  • Quando puoi, scegli e compra sostenibile. I capi fatti con materiale riciclato cominciano ad apparire sul mercato, facciamo girare quest’economia e tra qualche tempo sarà la normalità.
Tutto questo per dire semplicemente: compra responsabilmente. La moda muove tanto denaro ma se la moda gira bene non sarà più un problema per il nostro pianeta in fiamme. La rivoluzione comincia dal tuo armadio.



Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI