Servizi > Feed-O-Matic > 129783 🔗

Giovedì 22 Luglio 2021 12:07

(XX35) Ciclabile Torrino / EUR

 


XX35 - Torrino / EUR
(in fucsia Metro Lido - Stazione Tor di Valle)


Innanzitutto un'avviso, forse anzi certamente troverete il codice XX35 riferito ad altri percorsi, in particolare uno al Parco Sangalli (Tor Pignattara), ciò è dovuto alla difficoltà di tenere sotto controllo gli impressionanti sviluppi della ciclabilità a Roma negli ultimi 2 anni.

Mi scuso e sto cercando di riallineare le codifiche, la XX35 è d'ora in avanti assegnata a questa ciclabile Torrino / EUR, il tratto al Parco Sangalli è "declassato" a marciaciclo/passaggio nei parchi.

Tornando alla ciclabile in oggetto, finalmente sono riuscito a fare un sopralluogo, e mi ha un po' spiazzato perché avevo letto di Via Cina e Piazzale Cina, mentre questi luoghi sono vicini ma non attraversati dalla ciclabile.

La ciclabile è realizzata come bike-lane, senza protezioni, in alcuni punti (Viale della Grande Muraglia e via dell'Oceano Indiano, ci sono i parcheggi auto a sinistra con area di rispetto per l'apertura delle portiere delle auto.

Purtroppo i percorso è già molto sbiadito e questo può creare problemi, sopratutto sulle Piazze (Tien an Men ed Hazon) intelligentemente realizzate con un circuito rosso che dovrebbe evidenziare il passaggio delle bici, e su via dell'Oceano Atlantico dove l'ampiezza della carreggiata fa si che auto e moto si sentano "autorizzati" ad una velocità sostenute. 

Comunque il limite dei 50 ed ancor più dei 30, risulta generalmente non rispettato, ci sono passato anche in automobile e questo unito alla mancanza della distanza di sicurezza di chi segue provoca incidenti e comunque situazioni di pericolo.



sulla sinistra è tracciato il percorso della Torrino / EUR
nel contesto dei percorsi esistenti ed elementi intermodali

Dall'immagine si nota chiaramente che sempre più percorsi si collegano all'EUR, provenendo da zone diverse e che con poco impegno (essendo l'EUR dotato di strade ampie) si potrebbe realizzare un anello che lo circondi e colleghi le varie tratte esistenti, oltre a penetrare all'interno verso il laghetto dove si concentrano gli uffici e ci sono ben 2 fermate della Metro B.

Comunque questo è il contesto attuale, rispetto all'immagine:

  • completamente a sinistra si vede una parte della Ciclabile Tevere, raggiungibile attraverso 
    • un passaggio nel verde attraverso il Parco ed il sottopasso ferroviario all'altezza di Via dell'Oceano Indiano. Per questo passaggio vi rimando al sito ReginaCiclarum (
      link
      )
    • un tratto su viale Egeo fino a Vicolo del Cappellaccio che è una strada chiusa, ma c'è passaggio pedonale. Fate molta attenzione su viale Egeo perché manca attraversamento.
  • a sinistra all'altezza di Piazza HAZON è evidente la vicinanza della Stazione Tor di Valle della Metro Lido.
  • in basso a destra la Ciclabile Laurentina
  • in alto a destra la Ciclabile Tre Fontane, che raccordandosi con la Ciclabile Colombo, consente di raggiungere il Centro.
Sul sito di Roma Mobilità è mostrato il progetto esecutivo (
link
) del completamento della Ciclabile Tre Fontane, con un piccolo sforzo è raccordabile alla ciclabile Torrino / EUR creando un percorso utilissimo alla mobilità ciclabile ma anche al turismo.



Il percorso si dipana tra la Piazza di Monte Tai (Torrino/Mostacciano) e Viale Oceano Pacifico, le corsie sono separate per senso di marcia.

  • Viale della Grande Muraglia
  • Piazzale Tien an Men
  • Via Fiume Bianco
  • Piazza Azzolino HAZON
  • Viale Camillo Sabatini
  • Viale dell'Oceano Indiano 
Via della Grande Muraglia

Da Piazza di Monte Tai girando a destra su Via della Grande Muraglia, dopo la fermata del bus, inizia la ciclabile.





La discesa verso Piazza Tien an Men è piuttosto ripida e si raggiungono velocità elevate, si ricorda che il limite massimo per le bici sulle ciclabili è compreso fra i 10 ed i 20 km/h.

Fate molta attenzione perché che a causa del fondo dissestato della parte delle auto il transito dei mezzi provoca la formazione di residui di asfalto e polvere che si accumulano sulla ciclabile e si rischia di scivolare. Limitare la velocità.

Piazza Tien an Men

Come detto le piazze attraversate dalle ciclabili sono state dotate di un circuito segnato in rosso ed il cartello che segnala l'attraversamento ciclabile degli incroci.


Piazza Tien an Men
Via Fiume Bianco

Circumnavigando la piazza si raggiunge via del Fiume Bianco, purtroppo (ed inspiegabilmente) non è presente il cartello della toponomastica,  ma essendo disegnata la bike lane non è complicato accorgersi di essere nella giusta direzione.


Via Fiume Bianco vista dalla Piazza


C'è la pista disegnata, ma in caso di dubbi fare riferimento
alle tabelle dell'ATAC per conferma

Piazza Azolino HAZON

 




anche qui circuito segnato in rosso, la prima svolta a destra è quella che ci interessa per proseguire.

Viale Camillo Sabatini

Fin qui le uniche interruzioni della ciclabile sono state le fermate dei bus e gli attraversamenti, qui invece inizia un, a volte inspiegabile spezzatino.

La pista si interrompe all'altezza di una scuola, la carreggiata è stretta e probabilmente ci saranno auto in sosta (vietata) oppure che si fermano per far scendere gli scolari.



La pista si interrompe

La cosa strana è che laddove, subito dopo, la strada si riallarga non c'è traccia di segnaletica orizzontale fino all'incrocio successivo con via Romualdo Chiesa. E qui penso male ! la solita trovata per non molestare chi sosta in divieto.


Dopo l'incrocio con via Romualdo Chiesa c'è
questa riga gialla senza serigrafia di bici,
ma con divieto di fermata e zona rimozione

Il tratto fra l'incrocio con via Romualdo Chiesa fino a quello con via di Decima è tutto così, senza bici disegnate, né segnaletica verticale.

Tra l'altro il tratto poco prima dell'incrocio con via di Decima è pericolosissimo a causa di due "escresceze" che deformano la strada in modo tale da richiedere una salda presa del manubrio ed una velocità ridottissima. FATE ATTENZIONE

Viale Oceano Indiano

Qui la ciclabile è disegnata, anche se molto scolorita nel secondo tratto, e ci sono molti simboli bici più fitti sugli incroci.


Inizio all'incrocio con via di Decima


Fine Ciclabile, molto distante da Viale Oceano Pacifico
Purtroppo la pista ci abbandona molto prima dell'incrocio con viale dell'Oceano Pacifico, se volete proseguire su viale Egeo fate molta attenzione a chi invece svolta a destra per andare verso la Colombo, potrebbe tagliarvi la strada.

  • Viale dell'Oceano Indiano  
  • Viale Camillo Sabatini
  • Piazza Azzolino HAZON
  • Via Fiume Bianco
  • Piazzale Tien an Men
  • Viale della Grande Muraglia
Segue le stesse strade, ma ci sono anche qui delle stranezze. 

Viale Oceano Indiano


Questa palina fa da riferimento per orientarsi da lontano
per chi proviene da viale Egeo/viale Oceano Pacifico,
poco dopo inizia la ciclabile


ecco l'inizio effettivo pochi metri più avanti.
Sporchissima!!!

La ciclabile si interrompe all'incrocio con via Suez, anche qui c'è la solita tendenza a non voler infastidire gli automobilisti. Come se chi abita li o ha un'attività commerciale non sia interessato alla mobilità ciclabile propria o dei propri clienti.


foto all'indietro verso incorcio con via Suez


foto in avanti, niente ciclabile
(senza avvisare se più avanti prosegua o meno)
notare automobile parcheggiata sull'attraversamento pedonale
chi intralcia la vita dei cittadini le bici o le auto ?


Da queste parti un candidato a Sindaco di Roma ha fatto la prima puntata della sua campagna elettorale, bollando la ciclabile come pericolosa a causa dei parcheggi sporgenti.

Di fronte automobile parcheggiata sull'attraversamento pedonale, chi intralcia la vita dei cittadini le bici o le auto ?

La ciclabile riprende dopo l'incrocio con via Maputo, qui sotto la foto della tratta, presa dall'incrocio con via di Decima. Manca sempre disegno bici !!!



Viale Camillo Sabatini

il ritorno su via Camillo Sabatini non crea problemi la ciclabile è tracciata senza interruzioni (a parte bus ed incroci) fino a Piazza HAZON



Piazza Azolino HAZON

La circumnavigazione della piazza è meno serena dell'andata, si incrociano due strade prima di girare a destra su via Fiume Bianco. Attenzione che la visibilità in curva non è delle migliori e c'è un attraveramento pedonale subito dopo.

Via Fiume Bianco

Anche qui nessuna particolare criticità, attenzione al passaggio di fronte al supermercato chi entra ed esce dal parcheggio può essere distratto.

Piazza Tien an Men

Brevissimo tratto

Via della Grande Muraglia

La pendenza che ci era favorevole (anche se io personalmente trovo altrettanto scomodo dover scendere su tratti ripidi), ora ci è contraria. 

Attenzione nel primo tratto ad un punto dove affiorano i probabili resti di un manufatto, perché di fianco possono esserci auto parcheggiate ed il passaggio si riduce molto.



il tratto in salita visto dal ponte
su via Fiume delle Perle



 

Considerando che io l'ho fatta con una pieghevole con due marce (e non sono uno sportivo) mentre le bici di solito sono più dotate, quindi non è infattibile per il ciclomobilista medio (per uno sportivo o per chi usa una pedalata assistita è una passeggiata).

 


in fondo si intravere Piazza Monte di Tai


Qui si conclude questa relazione sul sopralluogo, vi prego di segnalarmi refusi e o cose che non ho notato.





Il 9 Maggio 2013 Bike-to-Work Day a Roma info su: Ciclomobilisti: http://ciclomobilisti.forumfree.it http://www.ciclomobilisti.it Ciclabili a Roma: http://ciclabiliaroma.blogspot.com

#(xx35) torrino / eur #1_le ciclabili
leggi la notizia su Ciclabili a Roma - piste ciclabili e ciclopedonali

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI