Servizi > Feed-O-Matic > 193817 🔗

Martedì 11 Gennaio 2022 09:01

Corso Francia, auto si scontra con branco di cinghiali

Un incontro ravvicinato, così ravvicinato da diventare scontro, nel racconto di Giada Fazzolari, giornalista, che domenica 9 gennaio ha avuto la sfortuna di trovarsi all’improvviso davanti a un branco di cinghiali. Non in campagna, ma in pieno Corso Francia. “Roma, quartiere Corso Francia. In macchina in famiglia, di rientro da un giro al centro. Guido […]

L'articolo
Corso Francia, auto si scontra con branco di cinghiali
proviene da
VignaClaraBlog.it
.

leggi la notizia su VignaClaraBlog.it



Un incontro ravvicinato, così ravvicinato da diventare scontro, nel racconto di
Giada Fazzolari
, giornalista, che domenica 9 gennaio ha avuto la sfortuna di trovarsi all’improvviso davanti a un branco di cinghiali. Non in campagna, ma in pieno Corso Francia.

“Roma, quartiere Corso Francia. In macchina in famiglia, di rientro da un giro al centro. Guido io, in modo ‘sostenuto’, a bordo della mia inseparabile 500 color bianco perla. All’improvviso sei o sette cinghiali mi attraversano la strada”. Inizia così il suo racconto su facebook, con la descrizione degli ungulati “sono enormi, mai visti così grossi e sono anche veloci” e che prosegue con la cronaca della vicenda.

“Ne schivo uno, rischio di andare fuori strada, un altro mi viene contro, evito miracolosamente anche quello. Testacoda inevitabile. Il terzo no, non sono riuscita a evitarlo. Lo prendo quasi in pieno, sento un rumore assurdo, paura di fare un incidente serio. Danni all’auto, noi stiamo bene e poteva andare molto peggio. Se faccio un bilancio, mi sento fortunata”.

Fin qui la cronaca, poi il commento. “Si nutrono di rifiuti, hanno invaso la città, ormai da anni. La BBC sul caso cinghiali a Roma ha fatto un’inchiesta che non vi sarà sfuggita, un’altra il New York Times sui voli radenti dei gabbiani e sui topi grandi come gatti, la stampa estera si interroga come facciano i romani a convivere con questa fauna: una convivenza diventata ormai normale” sostiene Giada Fazzolari concludendo: “Nessuno fino ad oggi è risalito alla catena di responsabilità che coinvolge chi ha trasformato la capitale d’Italia in una vera e propria discarica. La nuova giunta prenda provvedimenti quanto prima. Nonostante tutto, sono fiduciosa”.

Gli incontri ravvicinati con le famiglie di ungulati sono all’ordine del giorno, o meglio della notte, ma può capitare anche di trovarsi all’improvviso di fronte un cinghiale  single, che “nelle strade deserte e silenziose solitario se ne va”, come l’uomo in frac dell’indimenticabile Modugno.

Un precedente incontro ravvicinato a Corso Francia è infatti avvenuto nella tarda serata di mercoledì 11 agosto quando un grosso cinghiale è stato avvistato intorno alle 23 mentre si aggirava alla ricerca di cibo.

L’animale, adulto a giudicare dalle dimensioni, ha poi attraversato la strada, schivando le auto in arrivo tra lo stupore degli automobilisti, per fermarsi nei pressi di un gruppo di cassonetti dove alcune buste di rifiuti erano a terra.

Molto presumibilmente il cinghiale si è spinto nel centro abitato in cerca di cibo dalla vicina area dell’Inviolatella Borghese, propaggine del Parco di Veio poco distante da Corso Francia.

E solo per ricordare due dei tanti recenti avvistamenti nel centro abitato di Roma Nord, sempre dall’Inviolatella pare sia uscito il cinghiale che in una piovosa notte dello scorso maggio ha trascorso a Vigna Clara un’abbondante mezzoretta a banchettare fra i sacchetti di rifiuti abbandonati accanto 
ai cassonetti di via Orti della Farnesina
 per poi, ancora non sazio, trasferirsi a quelli di via dei Giochi Istmici.
Senza dimenticare quelli che, probabilmente usciti dalla Riserva di Monte Mario, lo scorso giugno furono fotografati mentre 
passeggiavano a pochi metri dal Ministero degli Esteri.
 Tranquilli e beati, come fossero a casa loro.

L'articolo
Corso Francia, auto si scontra con branco di cinghiali
proviene da
VignaClaraBlog.it
.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI