Servizi > Feed-O-Matic > 194866 🔗

Mercoledì 12 Gennaio 2022 13:01

Aller Boille Pignotti. Tre outsider a Roma

da 23/01/22 a 12/03/22 Palazzo Merulana Palazzo Merulana, CoopCulture e Fondazione Elena e Claudia Cerasi ospitano una collettiva dedicata a tre maestri italiani dell’astrazione pittorica: Bruno Aller, Luigi Boille, Lamberto Pignotti. In Luigi Boille, il segno è l’elemento primario, è cosa esistenziale: il segno è il punto dove il tutto può avere inizio, è l’elemento prescelto dall’artista necessario per dipingere, […]

L'articolo
Aller Boille Pignotti. Tre outsider a Roma
proviene da
Un Ospite a Roma
.

leggi la notizia su Un Ospite a Roma



da 23/01/22 a 12/03/22

Palazzo Merulana

Palazzo Merulana, CoopCulture e Fondazione Elena e Claudia Cerasi ospitano una collettiva dedicata a tre maestri italiani dell’astrazione pittorica: Bruno Aller, Luigi Boille, Lamberto Pignotti.

In Luigi Boille, il segno è l’elemento primario, è cosa esistenziale: il segno è il punto dove il tutto può avere inizio, è l’elemento prescelto dall’artista necessario per dipingere, è l’essere che, distillato e ridotto al minimo percettibile, riesce comunque a dar vita ad ogni superficie indagata.

Lamberto Pignotti, tra i pionieri della poesia visiva, è da sempre costruttore di alfabeti alternativi per un alterato linguaggio dove le parole e le immagini sono riformulate, ripensate, rilette e riviste, ritagliate per taglienti collage, dal linguaggio volutamente apparentemente popolare.

Bruno Aller, artista di altra generazione rispetto a Boille e Pignotti, è legato ad essi da una antica e forte amicizia. Il suo lavoro grafico pittorico, da tempo caratterizzato dalla serie dei Ri-tratti è linguisticamente distante da entrambi gli artisti precedenti, anche se sembra per certi versi aver fatto proprio parte delle due distanti lezioni, condividendo da un lato la scelta di Boille nel perseguire ostinatamente e orgogliosamente il linguaggio della pittura, dall’altro cogliendo, nei frammenti verbo-visivi di Pignotti, l’aspetto sociale-politico.

La mostra presenta in totale circa 60 opere di cui 6 grandi formati, tra cui un’opera double face di Luigi Boille del 1958, due confaloni di Lamberto Pignotti esposti nel 2019 al Centre Pompidour di Parigi, una pala laica a paravento di Bruno Aller.

L'articolo
Aller Boille Pignotti. Tre outsider a Roma
proviene da
Un Ospite a Roma
.

più letti
Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI