Servizi > Feed-O-Matic > 283353 🔗

Martedì 6 Settembre 2022 10:09

Ferrovia Roma nord: l’incubo continua

Da anni si parla dei disagi dei mezzi di trasporto a Roma gestiti da ATAC (fino al 30 giugno 2022). Dal 1° luglio 2022 la gestione è passata a COTRAL per la parte di movimento treni, mentre ASTRAL si occupa della gestione delle infrastrutture. Mai si prende in considerazione la linea Roma-Civita Castellana-Viterbo, una tratta […]

L'articolo
Ferrovia Roma nord: l’incubo continua
proviene da
Il Nuovo Magazine
.

#dai comuni #disagio e periferie #roma nord #astral #atac #cotral #ferrovia roma viterbo #servizio extraurbano #servizio urbano
leggi la notizia su Il Nuovo Magazine



Da anni si parla dei disagi dei mezzi di trasporto a Roma gestiti da ATAC (fino al 30 giugno 2022). Dal 1° luglio 2022 la gestione è passata a COTRAL per la parte di movimento treni, mentre ASTRAL si occupa della gestione delle infrastrutture. Mai si prende in considerazione la linea Roma-Civita Castellana-Viterbo, una tratta ferroviaria fondamentale che collega Viterbo a Roma portando migliaia di persone nella capitale, chi per motivi lavorativi, chi per andare a scuola o chi, semplicemente, per svago.

COTRAL gestisce il trasporto con gli stessi treni di ATAC e lo stesso personale, attualmente non sono previsti potenziamenti per circa un anno.


Foto gruppo facebook “Comitato Pendolari Ferrovia RomaNord” situazione al 25 agosto 2022
Questa affluenza verso Roma da parte dei pendolari dai comuni limitrofi sta diventando impossibile. Treni in ritardo e cancellati (quasi sempre gli stessi), ma soprattutto negli orari di punta, lasciando i pendolari nel disagio per raggiungere lavoro, scuola o casa. Il malcontento aumenta sempre di più, scoraggiando l’utilizzo del trasporto pubblico. Purtroppo questa situazione genera un incremento del traffico sulla via Flaminia e sulla Tiberina e, di conseguenza, di inquinamento e stress.

Ma il disagio non finisce qui: treni sporchi sia all’interno che all’esterno, servizi igienici inagibili, aria condizionata e riscaldamento assente.


Treno Roma-Viterbo
Per fare un esempio pratico, il treno della
tratta extraurbana Roma-Viterbo
impiega quasi 2 ore per arrivare a Catalano (treno 600 Piazzale Flaminio 14.30-Catalano 16:19). Poi da Catalano fino a Viterbo impiega 1 ora e 15 minuti circa (treno 712 Catalano 16:29-Viterbo 17:46), per un totale di 3 ore e 15 minuti circa per chi deve arrivare a Viterbo da Roma (se il servizio funziona). La stessa tratta si può fare in macchina impiegandoci 1 ora e 20 minuti circa, tutto ciò scoraggia l’utilizzo del trasporto pubblico.


Foto gruppo facebook “Comitato Pendolari Ferrovia RomaNord” situazione al 5 settembre 2022
Come essere sempre aggiornati

Ogni giorno sulla pagina Facebook “Comitato Pendolari Ferrovia RomaNord – Pagina Pubblica” e “Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord – Il gruppo” vengono riportate le sventure quotidiane dei pendolari, i disservizi e le mancate corse sia dei treni urbani che extraurbani.

Di rilevata importanza è il
blog “Comitato Pendolari”
, in cui vengono riportati articoli di denuncia nei confronti del malfunzionamento della linea ferroviaria.

Altro modo per essere aggiornati è quello di iscriversi al loro canale telegram (
telegram.me/pendolariromanord
), gli amministratori del gruppo riportano le notizie in tempo reale sulle ferrovie Metromare (Roma-Lido) e Roma-Viterbo.

Dati

Nel corso del 2021 sono state soppresse oltre 5000 corse tra tratte urbane ed extraurbane. Mentre nei primi 4 mesi del 2022 circa 2700 corse totali soppresse. Inoltre, da Montebello a Viterbo il treno è sostituito spesso da autobus. Tutto ciò e ben altro è riportato nel
report del “Comitato pendolari ferrovia Roma Nord”
del 29/04/2022.


Foto gruppo facebook “Comitato Pendolari Ferrovia RomaNord” situazione al 5 settembre 2022
Si spera che con il passaggio da ATAC ad ASTRAL la situazione andrà a migliorare. Sfortunatamente questa speranza potrà trasformarsi in una realtà concreta solo tra qualche anno. Già nei mesi estivi le corse sono state ridotte rispetto ai mesi invernali, benché dal 2019 la situazione sia andata sempre peggiorando.

È difficile riporre fiducia in questa tratta ferroviaria. Forse in futuro potremmo avere la ferrovia che abbiamo sempre desiderato: puntualità, velocità, pulizia sempre garantita e controllo scrupoloso dei titoli di viaggio, per citare alcuni esempi.

Quanto dovremmo aspettare per dei miglioramenti?

Il costo di biglietti/abbonamenti è commisurato al servizio erogato dalla ferrovia Roma-Civita Castellana-Viterbo?

Adesso è il turno di
COTRAL e ASTRAL
, nonché della Regione Lazio, di dare delle risposte a questa odissea, che sembra non finire.

L'articolo
Ferrovia Roma nord: l’incubo continua
proviene da
Il Nuovo Magazine
.

più letti
Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI