Servizi > Feed-O-Matic > 315215 🔗

Venerdì 25 Novembre 2022 23:11

Ponte Milvio, una mattonella contro ogni forma di violenza sulle donne

“Siamo state amate e odiate, adorate e rinnegate, baciate e uccise…solo perché donne”. Parole di Alda Merini del 1991 ma ancora oggi di estrema attualità. Nel nostro Paese i fatti, le statistiche e le cronache ci parlano ogni giorno di episodi di stalking, di violenza psicologica, testimoniano che le donne sono ancora oggi vittime di […]

L'articolo
Ponte Milvio, una mattonella contro ogni forma di violenza sulle donne
proviene da
VignaClaraBlog.it
.

leggi la notizia su VignaClaraBlog.it



“Siamo state amate e odiate, adorate e rinnegate, baciate e uccise…solo perché donne”. Parole di Alda Merini del 1991 ma ancora oggi di estrema attualità.

Nel nostro Paese i fatti, le statistiche e le cronache ci parlano ogni giorno di episodi di stalking, di violenza psicologica, testimoniano che le donne sono ancora oggi vittime di una violenza fondata su abusi fisici e psicologici che spesso sfociano nel femminicidio.

Per questo motivo, oggi, 25 novembre, data della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, A Roma, come in tante altre città, si commemorano tutte le donne vittime di femminicidio sensibilizzando la collettività con appuntamenti di riflessione sul tema.

Nel Municipio XV diverse le iniziative messe in campo a partire da quella tenutasi questa mattina sul piazzale di Ponte Milvio.

Una mattonella “d’inciampo”, una di quelle che non puoi proprio non vedere attraversando l’aiuola centrale di Ponte Milvio è stata scoperta nella mattina di venerdì 25 novembre, anch’essa con le parole di Alda Merini:“siamo state amate e odiate, adorate e rinnegate, baciate e uccise…solo perché donne”.

Tanti i presenti, da Daniele Torquati e Alessandro Cozza, presidente e vice presidente del Municipio XV, ad Agnese Rollo e Gina Chirizzi, assessora al Sociale la prima e ai Lavori Pubblici la seconda. Da Stefania De Angelis, presidente della commissione municipale Pari Opportunità a Laura Gigli, consigliera.

E poi ancora, l’Associazione Aspettare Stanca con Rosanna Oliva, il Centro Antiviolenza di Ponte Milvio con Daniela Palladino, gli Stati Generali delle donne con Maria Ludovica Agrò, le Donne Circolo PD Ponte Milvio con Benedetta Castelli, Hermes 2000 con Marilita Molinari.

Testimone dell’evento la grande signora di Ponte Milvio, la Torretta Valadier sulla quale è stato affisso uno striscione (poco visibile, a dir la verità) recante la scritta “No alla violenza sulle donne” e che alle 17.30 verrà illuminata di rosso.

A partire da oggi e poi a seguire nei prossimi giorni una panchina verrà dipinta di rosso nel Parco Volusia (Grottarossa), nel  Parco di Via Tieri (La Storta), nel Parco intitolato agli Atleti Azzurri d’Italia di via della Maratona (Vigna Clara), nel Giardino S. Andrea (Osteria Nuova) e in Via Brembio (Labaro).

Su tutte queste panchine sarà apposto il numero di pubblica utilità 1522, numero telefonico istituito nel 2006. E’ uno dei principali strumenti e il primo mezzo di contrasto alla violenza di genere; attivo h24 e tutti i giorni dell’anno su tutto il territorio nazionale, garantisce un servizio di assistenza fornendo alle vittime informazioni utili sui servizi socio sanitari e, in casi di urgenza, una procedura condivisa con le Forze dell’Ordine.

L'articolo
Ponte Milvio, una mattonella contro ogni forma di violenza sulle donne
proviene da
VignaClaraBlog.it
.

più letti
Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI