Servizi > Feed-O-Matic > 527915 🔗

Martedì 28 Maggio 2024 12:05

Acqua Latina stacca le utenze a Lavinio piove sul bagnato

La vergogna dell’arroganza del potere pubblico ricade sui malcapitati cittadini di Lavinio – Anzio ospiti dello sfortunato quartiere Zodiaco. Non paghi dell’abusivismo, dello spaccio di droga, della delinquenza imperante, della latitanza dell’INPS e della Romeo Gestioni, dei molteplici gridi di allarme delle Forze di Polizia e dei Carabinieri, periodicamente richiamati a cercare di gestire e…
Continue reading Acqua Latina stacca le utenze a Lavinio piove sul bagnato

L'articolo
Acqua Latina stacca le utenze a Lavinio piove sul bagnato
proviene da
MetroNews
.

#edizioni locali #roma #acqua latina #comune di anzio #le iene #quarto grado #striscia la notizia
leggi la notizia su Cronaca di Roma oggi: ultime notizie e news in tempo reale



La vergogna dell’arroganza del potere pubblico ricade sui malcapitati cittadini di Lavinio – Anzio ospiti dello sfortunato quartiere Zodiaco.

Non paghi dell’abusivismo, dello spaccio di droga, della delinquenza imperante, della latitanza dell’INPS e della Romeo Gestioni, dei molteplici gridi di allarme delle Forze di Polizia e dei Carabinieri, periodicamente richiamati a cercare di gestire e reprimere le attività del malaffare, stamattina gli addetti dell’Acqua Latina hanno provveduto a staccare l’utenza alle palazzine morose di Via del Leone, allo Zodiaco.



L’operazione è palesemente illegittima e ha un sentore di maleodorante e ripugnante modalità di costrizione. Infatti i Condomini delle palazzine coinvolte avevano già aderito alla transazione imposta dall’Acqua Latina e a costo di immani sacrifici, hanno già pagato le onerose rate relative alle fatture scadute dell’Acqua. Non è stato considerato forse che le palazzine sono state poste sotto assedio per anni da diseredati, zingari abusivi e delinquenza organizzata e i malcapitati proprietari, oltre a pagare IMU, oneri condominiali, elettricità e perfino i consumi dell’acqua degli illegittimi occupanti, oggi si trovano a dovere abbandonare le proprie abitazioni, faticosamente riconquistate con i dettami onerosi dei Tribunali civili e penali e fino a ieri difese personalmente dagli attacchi addirittura con le ronde notturne.



I Paperoni di Acqua Latina non hanno ritenuto valide le opposizioni alle onerose bollette alle quali è stato applicato un canone e una tariffa di tipo industriale, poichè condominiale, anzichè quelli di tipo familiare, anche se in realtà le famiglie che consumavano erano quelle  degli zingari e diseredati abusivi.

Non hanno ritenuto opportuno scontare le maggiorazioni tariffarie dovute alle decennali dispersioni di una rete idrica fatiscente, quando, guardacaso, allacciate alla rete abusivamente sono risultate le proprietà di industriali e agricoltori nonchè di potentati politici collusi locali …… ma su ciò non si indaga o meglio si mette tutto a tacere e a farne le spese sono oggi i poveri residenti ignari e sottoposti e sottomessi ai soprusi e alle minacce altrui. Vergogna!



Dove sono e come agiscono i Commissari reggenti il Comune di Anzio che, ricordiamo è stato sciolto per affinità e collusione con le mafie e il malaffare organizzato ? Comune che, ricordiamo, con il suo 51% controlla ed è l’azionista di maggioranza dell’Acqua Latina, un potentato che fa acqua da tutte le parti.

Chi deve risolvere il problema?  Forse di fronte all’abbandono politico, all’arroganza, all’anarchia, al vilipendio delle più semplici norme comportamentali, oltre alla denuncia della Libera Stampa, non ci resta che auspicare l’intervento di Striscia la Notizia, di Quarto Grado e le Iene.

Le Istituzioni purtroppo hanno dimenticato anche le pur minime norme comportamentali per la tutela della convivenza civile. Anzi …..

L'articolo
Acqua Latina stacca le utenze a Lavinio piove sul bagnato
proviene da
MetroNews
.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI