Servizi > Feed-O-Matic > 543943 🔗

Giovedì 11 Luglio 2024 13:07

Cantiere rete idrica Corso Francia/Vigna Stelluti, intervento termina (in anticipo) ad agosto

È in corso l’intervento, avviato a giugno, di rinnovamento della rete idrica di Corso Francia, nel tratto compreso tra via Flaminia e Via di Vigna Stelluti. I lavori, che si svolgono su tre turni lavorativi, h24, sette giorni su sette, riguardano la completa sostituzione e razionalizzazione delle infrastrutture di distribuzione acquedottistiche, in un’area che presenta diverse altitudini con conseguente differenza di necessità pressorie dell’acqua. Proprio quest’ultimo aspetto ha creato nel corso degli ultimi anni i maggiori disagi, con problemi di mancanza di pressione, o al contrario di una eccessiva spinta.

 

L’intervento, che si concluderà entro agosto, è eseguito da Acea Ato 2 ed è ricompreso nei progetti finanziati dal Pnrr (il cui impegno previsto sul comune di Roma è di oltre 50 milioni di euro), con un costo complessivo di oltre 3 milioni di euro.

 

Giovedì 11 luglio il Sindaco Gualtieri e l’assessora ai Lavori pubblici Ornella Segnalini hanno effettuato un sopralluogo intermedio dei lavori con il Presidente di Acea Ato 2 Claudio Cosentino e il Presidente del Municipio XV Daniele Torquati.

 

Il lavoro interessa una porzione di rete per un totale di circa 2,5 km e ricade nel complesso di condotte di oltre 60 km in servizio nel distretto idrico di Cassia Flaminia. La morfologia dell’area, che prevede per la distribuzione della risorsa idrica all’utenza il superamento di dislivelli di circa 100 m variabili tra i 15 m e i 110 m sul livello del mare, è stata all’origine di alcuni diversi disservizi nel corso degli ultimi anni. È per questa ragione che si è valutato di intervenire strutturalmente prevedendo la sostituzione integrale con due nuove condotte principali e due condotte minori in affiancamento per la gestione dei punti di allaccio all’utenza. L’intervento, oltre a migliorare l’assetto idrico dell’area, migliora il livello di servizio, permette il recupero di risorsa idrica attraverso l’interconnessione tra le reti del municipio XV e quelle del Municipio II (Parioli – Flaminio) lungo Corso Francia, incrementa sensibilmente la resilienza idrica del sistema romano.

 

Le 3 fasi del cantiere

1. Giugno - seconda decade di luglio: posa di circa 2.500 m di condotte idriche, comprensiva di scavi, rinterri, realizzazione manufatti sui nodi e predisposizione degli stacchi per le utenze. In questa fase è prevista la realizzazione di tre cantieri successivi che occuperanno entrambe le corsie di sorpasso di Corso Francia così distinti: - Da incrocio con via Flaminia a inizio delle complanari; - Da inizio complanari a via Bodio; - Da via Bodio a via di Vigna Stelluti. Infine sarà ripristinata la carreggiata.

2. Ultima decade di luglio - agosto: cantieri più concentrati che occuperanno due corsie per ogni carreggiata garantendo il traffico su di una corsia;

3. Concluse le fasi 1 e 2 saranno svolti lavori esclusivamente in orario notturno per le operazioni di ripristino definitivo del manto di usura e della segnaletica stradale.

 

“É un intervento importante che concluderemo in anticipo rispetto al cronoprogramma. Ci vorranno tre mesi, invece dei quattro previsti. Grazie alle risorse del Pnrr, in questo caso di circa 3 milioni di euro, mettiamo in sicurezza l’approvvigionamento idrico di una zona di raccordo tra due municipi di Roma. Da una parte riduciamo sensibilmente le perdite idriche, come giustamente richiede anche l’Europa, dall'altra evitiamo possibili rotture delle condotte, che poi obbligano come successo in passato a ripetute chiusure della strada”. Così il Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri.

 

“L’ammodernamento dell’infrastruttura gioca un ruolo importante per evitare perdite in un territorio particolare, per certi versi fragile, a causa dei grandi dislivelli” commenta l’Assessora Segnalini. “Per poter servire in maniera adeguata è necessario un lavoro di alta ingegneria idraulica che consenta di generare flussi di acqua omogenei e controllati. Acea Ato 2 sta portando a compimento un ottimo progetto, assicurando tempi di lavoro serrati in più turni lavorativi, cogliendo in pieno l’importanza di svolgere i lavori anche di notte, come facciamo sulle strade dal 2021. Questo permetterà di liberare le carreggiate, oggi parzialmente occupate dal cantiere, nel più breve tempo possibile. Alla fine di questo intervento” conclude Segnalini “potremmo lasciarci alle spalle episodi che negli scorsi anni hanno generato problemi al quartiere”.

 

“Con questo cantiere introduciamo un nuovo metodo di lavoro che, prevedendo un impegno sette giorni su sette, h24 su tre turni lavorativi, ci consente di lavorare con ritmi sostenuti per ridurre al minimo i disagi per i cittadini” spiega il Presidente Cosentino. “Questo metodo, che è stato possibile attuare grazie alla collaborazione con l’Assessore ai lavori pubblici di Roma Capitale Segnalini e il Presidente del Municipio Torquati, si è rivelato di successo, potremo applicarlo in futuro anche su altri lavori di analoga complessità e rilevanza. Sempre nell’ottica di ridurre l’impatto sul territorio, abbiamo calendarizzato il cantiere nel periodo estivo e, per incrementare la trasparenza, abbiamo affisso una innovativa cartellonistica che racconta ai cittadini le finalità dell’intervento in corso. Questo intervento - chiude Cosentino - consente non solo un miglioramento delle infrastrutture e della resilienza del sistema idrico ma anche della percorribilità dell’arteria, considerando che garantiremo al termine dei lavori un manto stradale completamente nuovo”.

 

“Si tratta - commenta il Presidente Torquati - di un cantiere strategico per tutta la zona di Corso Francia, Fleming e Vigna Clara, che negli anni hanno purtroppo subito numerosi disservizi idrici a causa dei ripetuti guasti sulla condotta. Un intervento complesso, ma davvero urgente e non più rimandabile, per cui voglio ringraziare l’Assessora Ornella Segnalini che con il Dipartimento dei Lavori pubblici e Acea hanno impostato il cantiere in modalità h24 al fine di ridurre il più possibile i disagi sulla viabilità”.
 

leggi la notizia su Roma Mobilità

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI