Martedì 2 Giugno 2020 06:06

Il Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle a Capalbio

A pochi chilometri da Roma, nella campagna maremmana nei pressi di Capalbio si trova un parco artistico, il Giardino dei Tarocchi che è un vero inno alla gioia. Nato dalla creatività dell’artista franco-americana Niki de Saint Phalle è ispirato al […]

L'articolo
Il Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle a Capalbio
proviene da
A Day in Rome
.

#idee di viaggio #italia
leggi la notizia su A Day in Rome



A pochi chilometri da Roma, nella campagna maremmana nei pressi di Capalbio si trova un parco artistico, il Giardino dei Tarocchi che è un vero inno alla gioia. Nato dalla creatività dell’artista franco-americana Niki de Saint Phalle è ispirato al Parc Guell di Gaudì a Barcellona, luogo che, unitamente al Giardino dei Mostri di Bomarzo, ha avuto una grande fascinazione sull’artista.

Le grandi sculture, alte fino 15 metri, che lo animano rappresentano i 22 arcani maggiori dei Tarocchi, sono realizzate in acciaio e cemento e rivestite di specchi, vetri e ceramiche. Un lavoro durato 17 anni, il coronamento del sogno della vita di Niki.


L’entrata al parco è volutamente severa, progettata dall’architetto Mario Botta, una lunga muraglia in tufo con un’apertura circolare attraverso la quale si entra nel mondo incantato della Saint Phalle. Al centro della vasca circolare in cui si raccolgono le acque sgorganti dalla bocca della Papessa, si trova la Ruota della Fortuna, scultura meccanica semovente creata dal marito di Niki, l’artista Jean Tinguely.

Fra le sculture da non perdere c’è la gigantesca Imperatrice, imponente opera all’interno della quale Niki de Saint Phalle ha soggiornato durante i lavori e nella quale si tenevano le riunioni di tutto il team artistico. Nel ventre dell’Imperatrice troverete, con enorme vostra sorpresa, una stanza da letto, un soggiorno e anche una cucina con le pareti interamente rivestite da migliaia di frammenti di specchi veneziani! Dalla finestra-oblò godetevi la vista sul parco e, in lontananza, il mare che vi apparirà in mezzo alla rigogliosa macchia mediterranea maremmana.








Nel 1985 andai a Barcellona e vidi per la prima volta il meraviglioso Parco Guell di Gaudì. Capii che mi ero imbattuta nel mio maestro e nel mio destino. tremavo in tutto il corpo. Sapevo che anche io, un giorno, avrei costruito il mio Giardino della Gioia. Un piccolo angolo di Paradiso. Un luogo di incontro tra l’uomo e la natura. Ventiquattro anni dopo mi sarei imbarcata nella più grande avventura della mia vita: Il Giardino dei Tarocchi.

NIKI DE SAINT PHALLE

_ _ _

Apertura: dal 1 Aprile al 15 Ottobre dalle 14.30 alle 19.30
Da Novembre a Marzo apertura su prenotazione dalle ore 8 alle 16 con esclusione dei sabati e delle domeniche festive e del periodo dal 23 dicembre al 7 gennaio.

Il primo sabato del mese, da gennaio a marzo e nei mesi di novembre e dicembre, dalle 9 alle 13 ingresso gratuito per tutti i visitatori. Se questo sabato dovesse coincidere con un giorno festivo, il Giardino aprirà il sabato successivo.
Biglietti: intero 12 Euro, ridotto 7 Euro, gratuito per disabili e bambini sotto i 7 anni.

L'articolo
Il Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle a Capalbio
proviene da
A Day in Rome
.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI