Venerdì 11 Settembre 2020 11:09

Vigna Clara, c’era una volta via Stefano Jacini…

C’era una volta via Stefano Jacini, nei pressi dell’omonima piazza. Una volta era verde, curata, le aiuole sempre rasate, i marciapiedi puliti. Bambini e anziani ci potevano camminare in tutta sicurezza. Ieri invece, una donna anziana è caduta, ferendosi. E’ scivolata sul mare di aghi di pini che copre strada e marciapiedi e che nessuno […]

L'articolo
Vigna Clara, c’era una volta via Stefano Jacini…
proviene da
VignaClaraBlog.it
.

leggi la notizia su VignaClaraBlog.it



C’era una volta
via Stefano Jacini
, nei pressi dell’omonima piazza. Una volta era verde, curata, le aiuole sempre rasate, i marciapiedi puliti. Bambini e anziani ci potevano camminare in tutta sicurezza. Ieri invece, una donna anziana è caduta, ferendosi. E’ scivolata sul mare di aghi di pini che copre strada e marciapiedi e che nessuno spazza.

E che dire della pessima abitudine dei residenti di parcheggiare le auto sulle aiuole centrali, ostruendo i passaggi pedonali e danneggiandole?

“Lo scorso gennaio – scrive Cecilia F.G. – feci un esposto, firmato da più persone, agli organi competenti del XV Municipio e alla Polizia Municipale cui non è stato dato riscontro. Evidenziavo la vergognosa pratica di parcheggiare le auto sopra le aiuole che dividono la via. Questa incivile abitudine le ha completamente distrutte oltre ad ostruire i passaggi pedonali e spesso a rendere impossibile l’inversione di marcia. Provare a chiedere con gentilezza agli automobilisti di non parcheggiare sull’aiuola si è sempre dimostrato inutile oltre che pericoloso, avendo ricevuto solo insulti”.

E ancora, “oltre ad aver completamente deturpato le aiuole, gli automobilisti che continuano ad usarle come parcheggio rendono impossibile il passaggio di mezzi di soccorso come ambulanze o vigili del fuoco ostruendo buona parte della strada”.

Ma non è tutto perchè, continua Cecilia, “la totale assenza di pulizia fa si che gli aghi di pino ricoprano la strada rendendo impossibile camminare: solo ieri mia madre è caduta gravemente scivolando.”

La richiesta di Cecilia inoltrata via mail al Comune di Roma è semplice: “Chiedo un intervento di ripristino e messa in sicurezza della strada e delle aiuole” magari, aggiungiamo noi, proteggendole con i parapedonali in modo che possano essere utilizzate in sicurezza impedendo alle auto di parcheggiarvi. Chi vivà vedrà.

L'articolo
Vigna Clara, c’era una volta via Stefano Jacini…
proviene da
VignaClaraBlog.it
.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI