Martedì 15 Settembre 2020 12:09

Uccisione di don Malgesini, la vicinanza di Caritas Roma



Don Roberto, 51 anni, "prete dei poveri", assassinato a Como da un senza dimora con gravi problemi psichici. La preghiera in cattedrale col vescovo Cantoni

L'articolo
Uccisione di don Malgesini, la vicinanza di Caritas Roma
proviene da
RomaSette
.

leggi la notizia su RomaSette





Anche la Caritas diocesana di Roma – «amici, volontari e operatori» – partecipa al dolore della diocesi di Como per l’uccisione di don Roberto Malgesini, “prete dei poveri”, morto per mano «di un uomo, senza dimora, con gravi problemi psichici», scrivono in un tweet.

51 anni compiuti nell’agosto scorso, don Roberto era un prete in prima linea nel campo della solidarietà: collaboratore alla parrocchia di San Bartolomeo, portava le colazioni ai senzatetto, serviva alla mensa e al dormitorio, aveva stretto relazioni profonde con molti senzatetto e migranti ed era impegnato in tante iniziative di vicinanza e solidarietà. Questa mattina, 15 settembre, è stato assassinato proprio da un senza tetto con problemi psichici.

«Di fronte alla tragedia – si legge in una nota diffusa dalla diocesi – la Chiesa di Como si stringe in preghiera per il suo prete don Roberto e per chi l’ha colpito a morte»: questa sera, 15 settembre, alle 20.30 in cattedrale il vescovo Oscar Cantoni guida il Rosario, a cui è invitata tutta la comunità.

15 settembre 2020

L'articolo
Uccisione di don Malgesini, la vicinanza di Caritas Roma
proviene da
RomaSette
.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI