Martedì 15 Settembre 2020 14:09

Recovery Fund, Forum famiglie: «Impossibile non trovare 10 miliardi per l’assegno unico»



Il presidente De Palo: «O si dà ai nostri figli ciò che spetta loro, tenuto conto che le somme stanziate sono a deficit, o sarà inevitabile il crollo del Paese»

L'articolo
Recovery Fund, Forum famiglie: «Impossibile non trovare 10 miliardi per l’assegno unico»
proviene da
RomaSette
.

leggi la notizia su RomaSette





Il presidente del Forum nazionale delle associazioni familiari Gigi De Palo non ha dubbi: «Su 309 miliardi di euro complessivi, tra i 209 del Recovery Fund e i 100 miliardi già stanziati per i decreti dell’emergenza Covid-19, non è credibile che oggi non si trovino 10-15 miliardi di euro necessari a far partire subito l’assegno unico e universale per ogni figlio», dichiara attraverso una nota.

«Leggiamo che il governo avrebbe già pronti da stanziare, proprio attraverso il Recovery Fund, 10 miliardi di euro per i pagamenti elettronici in tre anni e altri 10 per la riscossione delle multe in due anni. Non facciamo scherzi – prosegue De Palo -: questa volta i soldi ci sono e non accetteremo scuse del tipo “l’assegno unico lo faremo in vari step”». Il riferimento è alle voci che arrivano «da varie parti politiche» sull’ipotesi di «mettere 3 miliardi quest’anno, 3 miliardi il prossimo e così via». Per De Paolo, «o si decide d’investire immediatamente e realmente sulle famiglie con l’assegno oppure ci stiamo prendendo tutti quanti in giro. O si dà ai nostri figli ciò che ovunque spetta loro, tenuto conto anche del fatto che il piano europeo si chiama “Next Generation Eu” e che le somme stanziate sono a deficit – cioè sulla testa dei nostri figli -, oppure sarà inevitabile assistere al crollo definitivo del Paese».

15 settembre 2020

L'articolo
Recovery Fund, Forum famiglie: «Impossibile non trovare 10 miliardi per l’assegno unico»
proviene da
RomaSette
.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI