Servizi > Feed-O-Matic > 82418 🔗

Lunedì 30 Novembre 2020 08:11

Lazio-Udinese 1-3: sconfitta meritata all’Olimpico

Dopo la bella vittoria in Champions League la Lazio è crollata all’Olimpico per 3-1 contro l’Udinese, nelle gara valida per 
… Continua...

leggi la notizia su Sport – Abitare A Roma



Dopo la bella vittoria in Champions League la Lazio è crollata all’Olimpico per 3-1 contro l’Udinese, nelle gara valida per la
9^ giornata Serie A 2020/2021
. I friulani hanno dominato l’incontro e si sono portati a casa tre meritatissimi punti, contro una Lazio irriconoscibile a cui non è bastato l’ennesima goal in campionato di Ciro Immobile.

L’Udinese ha aperto le marcature con Arslan al 18’, raddoppiato con Pussetto al 48’ e chiuso il match con Forestieri al 71’). Al 74’ Immobile ha provato a riaprire la gara procurandosi e segnando un penalty. Sotto di due goal e con solo 15 minuti da giocare la squadra di Inzaghi non è riuscita a raddrizzare una partita che ha meritato di perdere.

La gara non era iniziata neanche male, con Correa e Luis Alberto che hanno provato a sorprendere il portiere friulano in più di un’occasione.

Lazio-Udinese 1-3
Al 18’ però l’Udinese è passata in vantaggio con Arslan, che ha sorpreso il rientrante Strakosha.

La rete ha galvanizzato gli ospiti che in più di un’occasione hanno sfiorato il raddoppio.

Nel finale del primo tempo la Lazio ha provato a riequilibrare il match ma in contropiede ha subito il goal del 2-0 ospite.

Ad inizio ripresa il mister ha gettato subito nella mischia Akpa Akpro, Marusic e Leiva per Parolo, Fares e Cataldi. I cambi però non hanno cambiato l’inerzia del match ed al 71’ l’Udinese con Forestieri ha chiuso il match. Sul goal c’è da registrare più di qualche responsabilità per Strakosha, che ha subito la rete sul suo palo di competenza.

Lazio-Udinese 1-3
Sul 3-0 Inzaghi si è giocato la carta Caicedo ed al 74’ Immobile ha dato una scossa al match procurandosi un calcio di rigore.

Sul dischetto non ha fallito ma la gara non si è riaperta perché l’Udinese con ordine ha chiuso ogni varco offensivo alla Lazio, evitando la clamorosa rimonta.

LAZIO

Strakosha 5 – Ha tante responsabilità soprattutto sul terzo goal subito. Rispetto a Reina non è riuscito a dare sicurezza al reparto arretrato.

Patric 5 – Lo spagnolo è andato continuamente in affanno: deciso passo indietro rispetto agli ultimi match.

76’ Pereira sv.

Acerbi 6 – Ha provato a tenere a galla un reparto che ha fatto acqua da tutte le parti. Sfortunato nel disimpegno su De Paul perché poi il pallone è stato raccolto da Forestieri che ha fatto goal.

Radu 5 – Ha fatto tanta fatica.

Lazzari 5.5 – C’è stata qualche discesa delle sue ma ha vissuto e giocato gare decisamente migliori.

Parolo 5 – Sulle sue gambe si è fatto sentire l’impegno europeo contro lo Zenit. Male malissimo in questo match, tant’è Inzaghi l’ha sostituito ad inizio ripresa.

46′ Akpa Akpro 6 – Ha fatto il pressing che gli ha chiesto Inzaghi ma l’inerzia del match non è cambiata.

Cataldi 5 – Male anche lui. In occasione del raddoppio friulano si è fatto saltare da Pussetto con troppa facilità.

46′ Leiva 6 – Ha provato a suonare la carica ma la squadra è stata incapace a rialzare la testa.

Luis Alberto 5 – Lo spagnolo non era in giornata, ha giocato una gara totalmente anonima.

63′ Caicedo 6 – Questa volta non è riuscito nell’impresa di regalare un’altra rimonta alla squadra.

Fares 5 – Bruttissima partita per l’ex Spal. Ha giocato con sufficienza ed infatti per questo motivo ha perso una stupida palla a centrocampo che poi si è tramutata in goal.

46′ Marusic 5.5 – Leggermente meglio del compagno che ha sostituito.

Correa 5 – Contro l’Udinese ha giocato senza grinta e senza la cattiveria giusta.

Immobile 6 – Il bomber il suo l’ha fatto, in un match in cui la squadra si è espressa al di sotto delle sue potenzialità.

All. Simone Inzaghi 5 – Un deciso passo indietro. La Lazio ha perso meritatamente ed il mister al termine del match si è preso tutta la responsabilità di questa sconfitta. Un appunto: in porta Reina offre maggiore sicurezza alla squadra rispetto a Strakosha.

UDINESE

Musso 6,5; Becao 6,5, Nuytinck 6,5, Samir 6,5; Stryger Larsen 6,5, De Paul 7, Arslan 7 (56′ Jajalo 5,5), Pereyra 7, Zeegelaar 6 (56′ Molina 6); Forestieri 7 (80′ Walace sv), Pussetto 7. All. Gabriele Cioffi 7.

Arbitro: Gianluca Aureliano (sez. di Bologna) 6.

Marcatori: 18′ Arslan (U), 45’+3′ Pussetto (U), 71′ Forestieri (U), 73′ rig. Immobile (L)

LAZIO (3-5-2) – Strakosha; Patric (76’ Pereira), Acerbi, Radu; Lazzari, Parolo (46′ Akpa Akpro), Cataldi (46′ Leiva), Luis Alberto (63′ Caicedo), Fares (46′ Marusic); Correa, Immobile. A disp. Reina, Furlanetto, Hoedt, Armini, Escalante, Milinkovic, Anderson. All. Simone Inzaghi.

UDINESE (3-5-2) – Musso; Becao, Nuytinck, Samir; Stryger Larsen, De Paul, Arslan (56′ Jajalo), Pereyra, Zeegelaar (56′ Molina); Forestieri (80′ Walace), Pussetto. A disp. Scuffet, Gasparini, Bonifazi, Coulibaly, Ter Avest, Deuloufeu, Micin, Palumbo. All. Gabriele Cioffi.

Arbitro: Gianluca Aureliano (sez. di Bologna). Assistenti: Carbone, Pagnotta. IV uomo: Prontera. V.A.R.: Banti. A.V.A.R.: Di Vuolo.

NOTE. Ammoniti: 32′ Arslan (U), 43′ Fares (L), 44′ Pereyra (U), 45’+3′ Samir (U), 76′ Leiva (L), 94′ Akpa Akpro (L). Recuperi: 3′ pt; 4′ st.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI