Servizi > Feed-O-Matic > 95749 🔗

Lunedì 8 Febbraio 2021 12:02

L'esposto al Prefetto del Comitato Pendolari della Roma-Lido





La scorsa settimana il Prefetto di Roma ha dovuto sollecitare ATAC, per la seconda volta in meno di due mesi, a fornire risposte e informazioni alle puntuali osservazioni fatte a metà novembre dai pendolari della Roma Lido, Roma Nord e Roma Giardinetti.

La questione riguarda le non conformità alle normative di prevenzione del rischio di contagio per Covid.19 e la mancanza di molte azioni positive non messe in campo da ATAC a parere di Comitati delle tre ferrovie regionali e, di conseguenza, sulla più generale rete di trasporto pubblico di Roma.

Preoccupa che persino il Gabinetto del Prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, che la normativa emergenziale onera e onora del monitoraggio sull'applicazione delle prescrizioni contenute nei DPCM, succedutisi negli ultimi mesi, debba faticare tanto per ottenere risposte e chiarimenti da ATAC.

Ma a noi pendolari preoccupa ancor più il viaggiare con quei dubbi e quelle domande senza risposta, sia sulle nostre linee ferroviarie, come pure su metro A e B, che hanno gli stessi tipi di treni (CAF300/400) che viaggiano sulla Roma Lido senza adeguato ricambio di aria primaria, ma anche sui tram della linea 30 o del 3, con i finestrini perennemente sigillati, e su tutti i mezzi con finestrini privi di sgocciolatoi e parapioggia, 

che permettano di aprirli un minimo in queste giornate piovose e fredde, o su tanti bus e stazioni in cui non è dato leggere, cartelli che dicano in dettaglio, quali e quante operazioni di pulizia e igienizzazione vengano fatte, negli spazi, sempre più limitati, riservati ai passeggeri.





* indicates required
Email Address *
Email Format
  • html
  • text


leggi la notizia su Odissea Quotidiana

più letti
Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI