Servizi > Feed-O-Matic > 97443 🔗

Martedì 16 Febbraio 2021 16:02

Il Carnevale Romano

È un appuntamento che si ripete ormai da tredici anni sotto l’egida dell’ omonima associazione romana, presieduta da Marco Lepre e sotto la direzione artistica di Leonardo Petrillo. Quest’anno, nonostante la pandemia, l’associazione propone un’ edizione ribattezzata “Carnevale surreale”, dall’11 al 16 febbraio. Al posto della classica sfilata, a causa delle restrizioni covid, saranno proposte [...]

L'articolo
Il Carnevale Romano
proviene da
VIVIROMA
.

leggi la notizia su VIVIROMA



Quest’anno, nonostante la pandemia, l’associazione propone un’ edizione ribattezzata “Carnevale surreale”, dall’11 al 16 febbraio.

Al posto della classica sfilata, a causa delle restrizioni covid, saranno proposte dirette streaming e registrazioni di vari eventi, atti a non farci dimenticare il sapore di questa festa.
Quest’anno lo scettro del re del Carnevale ricadrà sulle spalle del pittore seicentesco Caravaggio. Artista tanto discusso per i suoi eccessi, ma anche tanto amato da estimatori o semplici appassionati, che proprio quest’anno festeggia il suo quattrocentocinquantesimo compleanno.

Quel lontano 1571, quando la flotta navale europea sconfiggeva in un’epica battaglia quella turca a Lepanto, nasceva questo indiscusso talentuoso ed estroso artista che avrebbe rivoluzionato l’arte della pittura.

Due validi attori, Valerio di Benedetto nei panni del pittore e Luca Basile in quelli del suo amico Onorio, proporranno un insolito Caravaggio.

I due si muoveranno e riproporranno i fasti del pittore aggirandosi in una Roma deserta posta sotto il coprifuoco, che involontariamente riporta alla mente l’ “Anno Horribilis”, quando papa Clemente VIII, per ragioni di cassa, impedì i festeggiamenti del Carnevale nella sua bolla papale “Annus Domini Placabilis”.

Per una strana coincidenza l’ Annus Horribilis come venne definito il 1600, si ripropone anche nel 2020 per i motivi che conosciamo.

carnevale romano
Due giorni dopo la Bolla del divieto, Clemente VIII publicò la Bolla “Cum Sancti Iubilaei”, con cui garantiva l’indulgenza plenaria ai pellegrini forestieri almeno quindici volte la quattro basiliche principali, e gli abitanti di Roma trenta volte. Sicuramente i festeggiamenti in maschera avrebbero distratto i fedeli da questi impegnativi obblighi…

Bolle analoghe erano però già state emanate dai suoi predecessori di questo papa durante i Giubilei precedenti o gli Anni Santi, per sostituire i festeggiamenti laici con le più consone celebrazioni liturgiche.

Bisogna anche considerare che il periodo di Carnevale aumentava il rischio di sedizioni, soprattutto a ridosso di decisioni impopolari come l’emanazione di tasse o leggi vessatorie. Le maschere, infatti, divenivano un pericolo, perché avrebbero potuto celare il volto di eventuali rivoltosi.

Stavolta però non si tratta di una bolla a rendere la città spettrale e desolata, così come l’abbiamo incontrata durante le riprese di questo insolito cortometraggio su Caravaggio, bensì il coprifuoco cominciato alle 22.00.

Ripercorrendo le stesse strade del centro dove il pittore abitò, creò, visse, amò, litigò e duello’, i nostri due attori hanno girato, sotto la supervisione del già citato Leonardo Petrillo e della sua troupe, un cortometraggio, prendendo spunti da una già rodata visita teatralizzata scritta proprio da Luca Basile, basata sulla vita dell’artista e già proposta al pubblico con successo nelle strade di Roma. Opportunamente riadattata e arricchita per l’occasione, aggiunge anche alcune sorprese che potrete vedere in streaming.

carnevale romano
http://www.carnevaleromano.com/

https://www.facebook.com/CarnevaleRomano/

Tutto il palinsesto degli eventi è stato presentato a Palazzo Madama, quella che oggi è la sede del Senato, altro non era che l’ambasciata di Firenze e casa del Cardinale del Monte, dove Caravaggio soggiornò tra il 1597 e il 1600, come ospite dell’alto prelato.

Altri eventi legati al Carnevale surreale coinvolgeranno altri artisti.

Uno di loro è Daniele Coscarella, noto per i progetti “Monolocale”, “Monoroad” ( visite teatralizzate per Roma con l’ausilio di monopattini) e “Bus T” ( visite teatralizzate in pullman scoperto in tour romano).

Coscarella vivacizza il Carnevale con “L’ Accento teatro” grazie al suo palco virtuale, ricco di dirette e registrazioni.

È prevista la una mostra fotografica virtuale “CarnevalEsperienza” con Barbara Roppo, curata da Francesca Barbi Marinetti, che raccoglie e propone scatti fotografici attinti dalle precedenti edizioni.
Troveremo poi il clown giocoliere Paolo Scannavino, al quale in seguito si aggiungeranno altri eventi in diretta, tra cui interviste fatte nella storica libreria romana “Cicerone”.
Spettacoli teatrali come “Er Sor Capanna” e tante altre proposte…

Insomma, se alle maschere tradizionali la pandemia ci costringe ad optare per le mascherine chirurgiche, il Carnevale può comunque essere festeggiato e vissuto grazie a questa manifestazione.

L'articolo
Il Carnevale Romano
proviene da
VIVIROMA
.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI