Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 25 Giugno 2019 Martedì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Monumenti
  monumenti | itinerari
09
Celio ed Aventino
da Piazza San Giovanni in Laterano
a Piazza di Porta San Paolo
 1 - Piazza S. Giovanni in Laterano 00184 Monti (Area 1)
 2 - Via dei SS. Quattro 00184 Celio (Area 1)
 3 - Via dei Querceti 00184 Celio (Area 1)
 4 - Via di S. Giovanni in Laterano 00184 Celio (Area 1)
 5 - Via Celimontana 00184 Celio (Area 1)
 6 - Piazza Celimontana 00184 Celio (Area 1)
 7 - Largo della Sanita' Militare 00184 Celio (Area 1)
 8 - Via della Navicella 00184 Celio (Area 1)
 9 - Piazza di Porta Metronia 00183 Celio (Area 1)
 10 - Via Druso 00184 Celio (Area 1)
 11 - Piazzale Numa Pompilio 00184 Celio (Area 1)
 12 - Viale delle Terme di Caracalla 00153 Celio (Area 1)
 13 - Piazza di Porta Capena 00184 Celio (Area 1)
 14 - Viale Aventino 00153 San Saba (Area 1)
 15 - Via del Circo Massimo 00153 Ripa (Area 1)
 16 - Piazzale Ugo La Malfa 00153 Ripa (Area 1)
 17 - Via delle Terme Deciane 00153 Ripa (Area 1)
 18 - Piazza di S. Prisca 00153 Ripa (Area 1)
 19 - Via di S. Prisca 00153 Ripa (Area 1)
 20 - Clivo dei Publicii 00153 Ripa (Area 1)
 21 - Via di S. Sabina 00153 Ripa (Area 1)
 22 - Piazza Pietro d'Illiria 00153 Ripa (Area 1)
 23 - Piazza di S. Alessio 00153 Ripa (Area 1)
 24 - Via di Porta Lavernale 00153 Ripa (Area 1)
 25 - Piazza dei Servili 00153 Ripa (Area 1)
 26 - Via Asinio Pollione 00153 Ripa (Area 1)
 27 - Largo Manlio Gelsomini 00153 Ripa (Area 1)
 28 - Via Marmorata 00153 Ripa (Area 1)
 29 - Piazza di Porta S. Paolo 00153 San Saba (Area 1)
Sommario:
Piazza San Giovanni in Laterano, Ospedale San Giovanni, SS. Quattro Coronati, S. Clemente, Villa Celimontana, S. Maria in Domnica, S. Prisca, S. Sabina, SS. Bonifacio e Alessio, Villa del Priorato di Malta, S. Anselmo, Piazza di Porta San Paolo.

1 - 2

Al centro di Piazza San Giovanni in Laterano troviamo l'obelisco più alto e più antico di Roma.
Di granito rosso, alto 31 metri (posto su una base di 16 raggiunge l'altezza di 47 metri), fu trasportato a Roma, dall'Egitto, da Costanzo II, figlio di Costantino, nel 357 a.C., con una nave appositamente costruita.
L'obelisco si trovava a Tebe dinanzi al tempio di Ammone dove l'avevano innalzato, nel XV secolo a.C., i Faraoni Tutmes III e Tutmes IV. Giunto a Roma Costanzo II lo fece innalzare al Circo Massimo.
Nel 1587 l'Obelisco fu ritrovato in tre pezzi, e l'anno successivo Sisto V lo fece sistemare, da Domenico Fontana, nell'attuale posizione.

La fontana fu realizzata nel 1607. Sulla Piazza vi era, fino al 1538 (anno in cui fu trasferita in Campidoglio), la statua equestre di Marco Aurelio.

Al centro della piazza il Palazzo del Laterano che, con il Battistero, fa parte della Basilica di San Giovanni in Laterano.

Dalla piazza, guardando il palazzo, volgiamo le spalle a Via Merulana, rettifilo che unisce la Basilica di San Giovanni in Laterano alla Basilica di Santa Maria Maggiore; sulla sinistra lo slargo con l'edificio della Scala Santa, che si unisce con la Piazza di Porta San Giovanni, dove troneggia il prospetto principale della Basilica.
Sulla destra, dopo il Battistero, Via dell'Amba Aradam, che porta verso le Terme di Caracalla, quindi l'antico edificio dell'Ospedale di San Giovanni, fondato nel 1348 dalla Compagnia dei Raccomandati del San Salvatore. L'edificio fu costruito su un antico edificio che doveva essere la villa di Domizia Lucilla, madre di Marco Aurelio; nella parte posteriore dell'edificio, con accesso in Via dell'Amba Aradam, il nuovo complesso dell'Ospedale.

Subito a destra dell'edificio un piccolo slargo da dove iniziano tre strade, Via di San Giovanni in Laterano, Via di Santo Stefano Rotondo, ed al centro delle due la Via dei Santi Quattro Coronati; percorrendo quest'ultima giungiamo in un piccolo slargo con la chiesa dei Santi Quattro Coronati.

3 - 4 - 5 - 6

Proseguendo sulla stessa strada si incrocia Via dei Querceti, da cui possiamo ammirare la parte posteriore del Monastero e la grande ampiezza dell'abside; girando sulla destra per Via dei Querceti si arriva in Via di San Giovanni in Laterano, conosciuta anche come Stradone di San Giovanni, che collega la Piazza San Giovanni con il Colosseo, e proprio in questo punto troviamo la particolarissima chiesa di San Clemente.

Proseguendo per Via di San Giovanni fino a Via Celimontana, saliamo fino a Piazza Celimontana, con al centro una particolare fontana a forma di nave romana detta Fontana della Navicella, che è posta su un basamento con l'emblema ed il nome di Leone X.

Di fronte l'ingresso alla Villa Celimontana, con vicino la chiesa di Santa Maria in Dominica, fondata nel VII secolo sui resti di una costruzione romana; ricostruita ed ampliata da Pasquale I, venne restaurata nel 1513 dal Cardinale Giovanni de' Medici, divenuto Leone X, e successivamente nel 1820. Il suo nome deriva da "dominicum", appellativo dato dai cristiani ai luoghi di culto.
La facciata, realizzata da Andrea Sansovino nel 1513, molto semplice, è preceduta da un portico sorretto da cinque arcate con pilastri in stile dorico.

7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16

Piazza Celimontana e quasi un tutt'uno con Largo Sanità Militare, dove sbocca Via di Santo Stefano Rotondo, che proviene dalla Piazza San Giovanni rasentando sia a destra che a sinistra Ospedali Civili e Militari.

Da Largo della Sanità Militare, scendendo per Via della Navicella, giungiamo in Piazza Porta Metronia, con una porta sulle mura Aureliane; girando sulla destra per Via Druso si sbocca in Piazza Numa Pompilio, dove sono le Terme di Caracalla; Piazza Numa Pompilio è attraversata da Via delle Terme di Caracalla, che sulla sinistra sale fino a Largo delle Terme di Caracalla (da cui, traversate le mura, sbocca su Via Cristoforo Colombo, moderna arteria realizzata per collegare la Città al nuovo quartiere dell'EUR e ad Ostia Lido), mentre a destra è conosciuta come Passeggiata Archeologica.

Percorrendo quest'ultimo tratto di destra si giunge fino a Piazza di Porta Capena e da qui, percorrendo Viale Aventino e Via del Circo Massimo giungiamo fino a Piazza La Malfa, con il monumento a Giuseppe Mazzini, da cui si gode la vista del Circo Massimo e del Palatino.

17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22

Da qui per Via delle Terme Deciane si giunge in Piazza Santa Prisca, con l'omonima chiesa di Santa Prisca.

Proseguendo a destra per Via di Santa Prisca, Clivio dei Publicii e Via di Santa Sabina, si incontra Piazza Pietro d'Illiria, con la chiesa di Santa Sabina, fondata tra il 422 ed il 432 da un sacerdote proveniente dall'Illiria, Padre Pietro, su un antico "titulus sabinae", nella casa di una matrona di nome Sabina con il tempo poi confusa con la Santa Sabina.

Nel anno 824 Eugenio II vi aggiunse la "scola Cantorum", e nel 1222 Onorio III la cedette a San Domenico per i suoi discepoli, i Domenicani, che vi aggiunsero il campanile, mozzato nel XVII secolo, ed il chiostro. Subì diversi restauri fino alla trasformazione di Domenico Fontana nel 1587. Successivamente, nel 1914 prima e nel 1936 poi, fu totalmente ripristinata, così come è oggi, rendendola un perfetto esempio di Basilica Cristiana del V secolo.

23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29

Proseguendo incrociamo Piazza di Sant'Alessio, con la chiesa dei Santi Bonifacio ed Alessio; in fondo alla strada Piazza dei Cavalieri di Malta contornata, in parte, dal bellissimo recinto di Gian Battista Piranesi del 1765, con il monumentale ingresso alla Villa del Priorato di Malta, appartenente al Sovrano Militare Ordine di Malta.

Sopra la serratura del portone vi è un foro da cui si può ammirare, perfettamente centrata in una cornice formata da un viale alberato, la Cupola della Basilica di San Pietro in Vaticano.
Nell'interno del bellissimo giardino la chiesa di Santa Maria del Priorato.

Di fronte, su Via di Porta Lavernale, il Seminario Internazionale Benedettino, del 1892, con annessa la chiesa di Sant'Anselmo, in stile romanico-lombardo, realizzata da Francesco Vespignani su progetto, sobrio ed armonioso, dell'Abate Ildebrando de Hemptime (interno a tre navate con colonne di granito lucido, mosaici nell'abside e grande cripta).

Più avanti, sulla stessa via, Piazza di Sant'Anselmo e Piazza dei Servili; quindi per Via Pollione, Largo Manlio Gelsomini e Via Marmorata si giunge in Piazza di Porta San Paolo.

Riferimenti:
Basilica di San Giovanni in Laterano
Basilica di Santa Maria Maggiore
Scala Santa
Terme di Caracalla
Santi Quattro Coronati
Colosseo
San Clemente
Villa Celimontana
EUR
Palatino
Santa Prisca
Santi Bonifacio ed Alessio
Basilica di San Pietro in Vaticano


Altre sezioni per - Chiese - Colli - Fotografie - Itinerari - Luoghi storici - Monumenti - Palazzi - Parchi - Ville



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito