Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 17 Dicembre 2018 Lunedì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Monumenti
  monumenti | itinerari
Basilica di Massenzio
(Monumenti)
mappe
 
Via dei Fori Imperiali - 00186 Roma Monti (Area 1)

La colossale Basilica fu iniziata da Massenzio, ma ultimata Costantino, e come tutte le Basiliche Romane, era destinata a gestire l'Amministrazione della giustizia e la trattazione degli affari.

L'edificio, eseguito in laterizi, è rettangolare, con l'interno di metri 80x60, diviso in tre navate da quattro pilastri, e 8 grandi colonne, di cui l'unica superstite si trova in Piazza di Santa Maria Maggiore.

Le volte della navata centrale erano a crociera e quelle delle laterali a botte, tutte con cassettonato ad elementi ottagonali.
Le grandiose volte, che oggi si vedono, appartengono alla navata destra, con la seconda abside aggiunta da Costantino, per il nuovo ingresso da lui voluto sulla Via Sacra, verso il Foro Romano.
I suoi resti impressionarono molto gli artisti del Rinascimento, ma questi sono solo una piccola parte della grandiosità della Basilica originaria.

La Basilica, come molti monumenti, fu spogliata dei suoi marmi policromi, statue e stucchi: il tetto, ricoperto da lastre di bronzo dorato, venne usato, nel 626, da Onorio I per copertura della prima Basilica di San Pietro; la navata sinistra, crollata per un terremoto, al tempo di Leone IV venne utilizzata come materiale da costruzione.

Lungo il fianco della Basilica, verso Via dei Fori Imperiali, fra la parete posteriore e il muro di sostegno, corre una strada, Via Antica, larga circa sei metri, che conserva la originale pavimentazione e raggiunge la Chiesa di Santa Francesca Romana.

I resti della colossale statua di Costantino, che si trovava nell'abside occidentale, sono conservati nel Palazzo dei Conservatori al Campidoglio. La statua, che in origine ornava un'abside della Basilica, aveva in marmo la testa, le braccia e le gambe, ed il resto in bronzo dorato.

Voto: in attesa di 3 voti | Vota: 1  2  3  4  5  
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
Commenti: nessun commento | commenta
permalink
PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login


Altre sezioni per - Chiese - Colli - Fotografie - Itinerari - Luoghi storici - Monumenti - Palazzi - Parchi - Ville



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito