Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 7 Dicembre 2019 Sabato
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Monumenti
  monumenti | itinerari
Santi Apostoli
(Chiese)
mappe
 
Piazza dei S.S. Apostoli - 00187 Roma Trevi (Area 1)

La realizzazione della Chiesa viene fatta risalire al IV secolo, ma sembra dovuta a Papa Pelagio I (556-561); Giovanni III (561-574) la dedica agli apostoli Filippo e Giacomo Minore in occasione della liberazione di Roma dai Goti.

Martino V Colonna nel 1421 la ampliò e restaurò, nel 1463, su richiesta del Cardinale Bessarione, che donò alla chiesa una tavola quattrocentesca detta "Madonna Greca"; Pio II la consegnò ai minori conventuali. La tavola attualmente si trova nella prima cappella.

L'abside fu affrescato da Melozzo da Forlì e la facciata fu completata dal Valadier. La dedica della Chiesa ai dodici apostoli fu di Clemente XI.

Nell'interno, sull'altare maggiore, una grande pala che raffigura il Martirio dei Santi Filippo e Giacomo di Domenico Maria Muratori; l'affresco della volta Apoteosi dell'Ordine francescano risale al 1707 ed è di Giambattista Gaulli detto "il Baciccio".

Altre opere di interesse sono il monumento a Clementina Sobiesky di Filippo della Valle (1737), quello di Clemente XIV di Antonio Canova (1789), e la stele funeraria di Giovanni Volpato (1807), sempre del Canova.

Voto: in attesa di 3 voti | Vota: 1  2  3  4  5  
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
Commenti: nessun commento | commenta
permalink
PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login


Altre sezioni per - Chiese - Colli - Fotografie - Itinerari - Luoghi storici - Monumenti - Palazzi - Parchi - Ville



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito