Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
  OK  
roma-O-matic HOME
www.ROMA-O-MATIC.com - 18 Ottobre 2019 Venerdì
italiano | english
 
  Spettacoli | Cultura | A tavola | Locali | Alloggi | Sanità | Sport | Servizi | Trasporti | Varie | Area utenti
   Cinema | Cinema Estate | Prevendite
   Biblioteche | Librerie | Monumenti | Musei | Poesie | Teatri
   Fastfood | Mercati | Ricette | Ristoranti
   Discoteche | Internet Cafe' | Music Club | Pub
   Agriturismo | Bed & Breakfast | Hotel | Residence
   ASL | Farmacie | Ospedali
   Palestre
   Documenti | Meteo | Municipi | Numeri utili | Uffici Postali
   Autonoleggi | Ferrovie | GRA | Metro | Parcheggi | Stradario | Taxi
   Feed-O-Matic | Help ricerche | Statistiche | Pubblicità | Copyright | Contattaci
   Registrazione
 
Monumenti
  monumenti | itinerari
Piazza Vittorio Emanuele II
(Vie e Piazze)
mappe
 
Piazza Vittorio Emanuele II - 00185 Roma Esquilino (Area 1)

La Piazza, perfettamente rettangolare (metri 316x147), contornata da uniformi palazzi a portici, venne costruita in omaggio al primo Re d'Italia, sul finire del XIX secolo, da Kock, Podesti ed altri, ed è tra le piazze più grandi di Roma.

Al centro un magnifico giardino, intorno al quale era un famosissimo e pittoresco mercato, oggi trasferito al coperto per riportare la piazza al suo antico splendore.

Nel giardino si trovano i ruderi di una monumentale fontana del III secolo, che era ornata con i trofei di Mario, trasportati nel XVI secolo sulla balaustra del Campidoglio; nel retro Fontana di Rutelli, che si trovava precedentemente al centro della Fontana delle Naiadi, in Piazza delle Repubblica (dove inizia Via Nazionale).

In un angolo del giardino la Porta Magica: si tratta di una porta murata, circondata da segni cabalistici, cui sono affiancati due nani in pietra, che si vuole rappresentino la benigna divinità egizia Bes.
La leggenda vuole che nella Piazza fosse un Palazzo di proprietà del Marchese Alessandro Palombara, e vi fosse una porta che accedeva al suo casino, dove si dedicava a studi di alchimia. Un giorno ricevette la visita di uno strano pellegrino che, improvvisamente scomparso, avrebbe lasciato una misteriosa formula per fabbricare l'oro. Il Marchese avrebbe fatto murare la porta facendo trascrivere sull'architrave la magica formula, mai decifrata. La Porta sarebbe tutto quello che resta del Palazzo.

Dalla Piazza partono ben 14 strade.

Voto: in attesa di 3 voti | Vota: 1  2  3  4  5  
Preferiti: aggiungi | rimuovi  
Commenti: nessun commento | commenta
permalink
PREFERITI
per utilizzare la lista preferiti effettuare il login


Altre sezioni per - Chiese - Colli - Fotografie - Itinerari - Luoghi storici - Monumenti - Palazzi - Parchi - Ville



 
© Fabio Fontanella | note legali | pubblicità su questo sito