Campo de' Fiori

Campo de' Fiori - 00186 Rome
Parione [R.VI]
Centro Storico [1A]

La piazza, pur essendo estremamente vicina alla precedente Piazza Farnese, quasi fossero un'unica piazza, è estremamente diversa per tranquillità essendo Campo de' Fiori una piazza sempre affollata per la presenza di uno dei più caratteristici e famosi mercati di Roma.

Fu famosa per le esecuzioni capitali che all'epoca avvenivano in questa piazza, come quella del 17 febbraio 1600, quando il filosofo Giordano Bruno, considerato eretico fu posto al rogo.
Al centro della Piazza un monumento in bronzo, realizzato da Ettore Ferrari nel 1887, ricorda il martirio del filosofo. Si tratta di una statua in bronzo del martire ritto ed incappucciato, con tra le mani un libro delle sue teorie che furono oggetto dell'accusa. Sul basamento la dedica di Giovanni Bovio "A Bruno il secolo da lui divinato qui dove il rogo arse".

Del 1898 è la fontana, che adorna la piazza, riproduzione di quella del 1590, ora in Piazza della Chiesa Nuova.

In fondo alla piazza vi è la Piazza del Biscione con il Palazzo Pio edificato nel seicento sui resti del grandioso Teatro Di Pompeo, costruzione realizzata per la prima volta in muratura, tra il 61 ed il 55 a.C., con un tempio dedicato a Venere Vincitrice.

Percorrendo il Passetto del Biscione e Via di Grotta Pinta si può evidenziare, nell'andamento delle costruzione, la curva della Cavea del Teatro. Inoltre da questo punto si può notare la bellissima prospettiva della chiesa di Sant'Andrea della Valle.

Sul retro del palazzo Pio la Via dei Giubbonari che sbocca in Largo dei Librai con la chiesetta, del secolo XI, di Santa Barbara dei Librai, fondata, si legge in una epigrafe interna, da Giovanni Crescenzio e da sua moglie Rogata, senatrice dei Romani. Nel 1601 fu concessa al Sodalizio dei Librai; nel 1680 lo stampatore fiorentino Zanono Masotti la fece restaurare.

This site uses technical cookies, including from third parties, to improve the services offered and optimize the user experience. Please read the privacy policy. By closing this banner you accept the privacy conditions and consent to the use of cookies.
CLOSE