L'editto

Trilussa

Er Re Leone fece uscì un editto
indove c'era scritto:
Chi sparlerà der Re de la foresta
sarà mannato ar tajo de la testa. -
Doppo 'sto manifesto è naturale
ch'ogni animale rimaneva zitto.
Una Gallina chiese ar Cane: - E tu?
come la pensi? - Eh, - dice - su per giù,
io credo che la penso come te...-
Allora er Cane fece: - Coccodè...-
e la Gallina je strillò: - Bubbù! -
Nun ce fu che un Galletto gnoccolone
che forse nun capì
e cominciò a cantà: - Chicchirichì...-
Ma quelo lì lo misero in priggione.

potrebbero interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI