L'editto

Trilussa

Er Re Leone fece uscì un editto
indove c'era scritto:
Chi sparlerà der Re de la foresta
sarà mannato ar tajo de la testa. -
Doppo 'sto manifesto è naturale
ch'ogni animale rimaneva zitto.
Una Gallina chiese ar Cane: - E tu?
come la pensi? - Eh, - dice - su per giù,
io credo che la penso come te...-
Allora er Cane fece: - Coccodè...-
e la Gallina je strillò: - Bubbù! -
Nun ce fu che un Galletto gnoccolone
che forse nun capì
e cominciò a cantà: - Chicchirichì...-
Ma quelo lì lo misero in priggione.

This site uses technical cookies, including from third parties, to improve the services offered and optimize the user experience. Please read the privacy policy. By closing this banner you accept the privacy conditions and consent to the use of cookies.
CLOSE