Via dei Fori Imperiali

Via dei Fori Imperiali - 00186 Roma

Nel 1924 Mussolini autorizzò il Senatore e storico d'arte Corrado
Ricci a realizzare il suo grande progetto di rinnovare il volto della Capitale,
ed esaltare il ruolo dell'architettura, riportando alla luce le antiche vestigia
dei Fori Imperiali, nell'area compresa fra il
Campidoglio
ed il
Colosseo,
per poi realizzare la grande arteria che fu chiamata Via dell'Impero.

La sua realizzazione comportò la distruzione del fitto tessuto urbano medievale e
rinascimentale che univa le pendici del
Quirinale
al
Campidoglio,
e la separazione dei
Fori Imperiali;
l'opera all'epoca fu molto discussa, ma forse i tempi diedero ragione all'operazione.

Inaugurata nel 1932, la via unisce Piazza del Colosseo, con il
Palatino,
a
Piazza Venezia
con il
Vittoriano;
l'idea alla base era la creazione un ponte ideale che unisse i due Imperi, l'Antico Impero Romano al
Nuovo Impero Italico.

Percorrendola, nei suoi 850 metri, ci fa riscoprire quattro secoli di storia Romana, da Romolo, che sul
Palatino
tracciò il perimetro della Roma Quadrata, attraverso il periodo Regio e Repubblicano,
fino all'epoca della Roma Imperiale, da Giulio Cesare a Costantino, periodo storico in cui Roma
visse la sua massima grandezza.

Nel suo percorso, con il
Colosseo,
l'area dei Fori, la Basilica di Massenzio, il
Campidoglio,
si giunge alla Roma moderna con
Piazza Venezia,
in cui, oltre al
Vittoriano,
troviamo Palazzo Venezia, all'epoca sede del Capo del Governo Benito Mussolini.
Con la caduta del Regime la strada assunse il nome di Via dei Fori Imperiali.

Da
Piazza Venezia
ci imbattiamo subito con i
Fori Imperiali,
con a destra il Foro di Cesare ed a sinistra il Foro di Traiano (adiacente ai
Mercati di Traiano ed al Foro di Augusto); proseguendo troviamo sulla destra la maestosità del
Foro Romano,
la chiesa dei Santi Cosma e Damiano, la Basilica di Massenzio e
la chiesa di Santa Francesca Romana.

Al termine della strada si giunge sullo slargo che ospita il
Colosseo
e l'Arco di Costantino.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI