Palazzo del Quirinale

Piazza del Quirinale - 00187 Roma
Trevi [R.II]
Centro Storico [1A]

Residenza ufficiale del Presidente della Repubblica dal 1947, era già stato la reggia dei Sovrani Savoia dal 1870 anno dell'unità d'Italia.

Nato per farne la residenza estiva dei papi, il Palazzo del Quirinale fu iniziato, nel 1573, da Gregorio XIII sul posto di una villa del Cardinale Ippolito d'Este (il figlio del duca Alfonso e di Lucrezia Borgia), già appartenuta ai Carafa.

Vi lavorarono molti artisti e per primo Martino Longhi il Vecchio (1573-1577) che costruì la Torre dei Venti. Nel 1587 subentrò Ottaviano Mascherino e poi Domenico Fontana, che realizzò il vasto cortile porticato. Seguirono Flainio Ponzio, e quindi Carlo Maderno e Gian Lorenzo Bernini con la realizzazione del portale d'ingresso, la Cappella Paolina, grande come quella Sistina, la loggia delle Benedizioni ed il Torrione a sinistra della facciata. Fu completato da Federico
Fuga sotto Clemente XII (1730-1740), ma già nel 1592 Clemente VIII era andato ad abitarvi, e dopo di lui tutti i papi, fino al 1870, con l'entrata dei Savoia.

L'ampia facciata, del tardo Rinascimento, è a due piani, con finestre a piattabanda ed a timpano. A sinistra, basse costruzioni ed un baluardo circolare ne nascondono la parte inferiore. A destra, il grande portale, di C.Maderno, fra due colonne reggenti un ricco timpano arcuato con cornice spezzata, su cui le statue di San Pietro (Stefano Maderno) e di San Paolo (Guglielmo Berthelot), del 1615. Al disopra, grande balcone fiancheggiato da lesene, fregiato nel mezzo
del timpano spezzato, da una Madonna col Bambino 1635 (Pompeo Ferrucci).

Sulla destra, lungo la Via del Quirinale, vi è il prolungamento del Palazzo del Quirinale, detto Manica lunga: monotona costruzione, di 360 metri, eretta a più riprese e dovuta ad Alessandro VII, a Innocenzo XII e a Clemente XII, che la terminò, nel 1733, con un palazzetto a due ordini e a spigoli bugnati, del Fuga.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI