Sant'Ignazio da Loyola

Piazza S. Ignazio - 00186 Roma
Pigna [R.IX]
Centro Storico [1A]

La Chiesa dedicata al Santo fu realizzata nel 1622 per volere del nipote di Gregorio XV, cardinale Ludovico Ludovisi (di cui è lo stemma, retto dagli angeli, nel timpano), su progetto di Orazio Grassi (1583-1654), vincitore del concorso bandito per detta costruzione.
La chiesa doveva sorgere al posto della piccola chiesa dedicata alla Santissima Annunziata, realizzata nel 1567, per l'utilità dei collegiali che frequentavano il vecchio Collegio Romano, fondato da Ignazio nel 1550.
Quando nel 1685 finirono i fondi destinati alla costruzione, mancava la cupola e fu il padre Andrea Pozzo, docente del collegio, che dipinse la prospettiva della cupola in una tela di diciassette metri di diametro.
La chiesa ha una lunghezza di 81,5 metri e 43 di larghezza.

Lo stesso padre Pozzo dipinse anche, tra il 1693 ed il 1695, la volta della navata con la attività missionaria della Compagnia di Gesù nel mondo, nel catino absidale Sant'Ignazio guarisce gli appestati e nel presbiterio Fatti dei Santi Ignazio, Francesco Borgia e Saverio.
Inoltre decorò numerose cappelle e il transetto con altri artisti come: Francesco Trevisani, Luigi Garzi, Giuseppe Chiari e a scultori come Pierre II Le Gros, Etiem Monnot, Camillo Rusconi; di Alessandro Algardi (1595-1654) sono gli stemmi sopra gli archi delle cappelle.

La sua consacrazione ed intitolazione ufficiale avvenne nel 1722, ma solo nel 1727 fu realizzata da Filippo Raguzzini la facciata.
La cupola, realizzata da padre Pozzo, fu danneggiata dalla esplosione della polveriera di Monte Verde; la sua restaurazione fu ultimata da Pico Cellini nel 1963.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI