La Tigre

Trilussa

E' mezzanotte e c'è la luna piena.
Una Tigre e una Jena
escheno da la tana e vanno in giro
co' la speranza de trovà da cena.
Ma se guardeno intorno
e nun vedeno gnente.
Aspetteremo che se faccia giorno;
pensa la Tigre rassegnatamente -
però - dice - se sente
un fru-fru tra le piante...
Chi c'è? una donna? e che farà a quest'ora?
Aspetterà un amante...
Cammina con un'aria sospettosa...
Quarche cosa c'è sotto...- Certamente
c'è sotto quarche cosa.
Cià un fagotto...lo posa... - E' una pupazza...
Ma che pupazza! E' 'na cratura viva!
Pare che chiami mamma! E mó? L'ammazza!
E' la madre! Hai capito?
Come? La madre?! Verginemmaria!...-

La Tigre spaventata scappa via
e la Jena cià un occhio innummidito...

This site uses technical cookies, including from third parties, to improve the services offered and optimize the user experience. Please read the privacy policy. By closing this banner you accept the privacy conditions and consent to the use of cookies.
CLOSE