San Bernardo alle Terme

Piazza di S. Bernardo - 00187 Roma
Castro Pretorio [R.XVIII]
Esquilino [1E]

La dizione "alle Terme" si riferisce alle
Terme di Diocleziano:
una delle sue torri, la rotonda dell'angolo occidentale del corpo esterno,
fu trasformato nel 1598 nella chiesa di San bernardo per iniziativa di Caterina Sforza,
contessa di Santa Fiora, che acquistò il sito dai certosini di
Santa Maria degli Angeli
e la donò ai Cisternensi, che tutt'ora la officiano.

All'interno sono conservate le otto statue in stucco di Camillo Mariani e Francesco Machi;
la Madonna e Santi (1710) e San Bernardo (1718) sono di Giovanni Odoni.

Nella chiesa è sepolto il pittore tedesco Federico Overbeck, morto a Roma nel 1869, fondatore
della "Confraternita di San Luca", una Associazione di Artisti che, traferitisi a Roma nel 1810,
diedero vita ad una particolare corrente pittorica, detti "Nazzareni", per la loro vita in comune e per
l'uso di portare i capelli lunghi.

La facciata fu restaurata e modificata al tempo di PIO IX.
L'ambiente circostante la Chiesa ha subito radicali mutamenti in seguito alla urbanizzazione
della zona dopo il 1870 e poi con l'apertura di Via Barberini negli anni 1926-1932 così che è
difficile immaginare che l'odierna Piazza oggi adibita a parcheggio, in un settore di traffico
congestionato, fosse un giorno parte delle stesse Terme.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.
CHIUDI